Termosifoni razionati: un grado e un’ora in meno. Così Putin impara…

termosifoni uffici pubblici (2)

Da ottobre i termosifoni saranno abbassati di un grado – da 20 a 19 – e tenuti accesi un’ora in meno al dì. E questo non varrà solo nelle case – per i riscaldamenti centralizzati – ma anche negli edifici pubblici. A confermarlo, a quanto apprende l’Adnkronos, il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, nel corso dell’informativa sul piano di risparmio del gas che si è tenuta durante il Cdm in corso a Palazzo Chigi.

La stretta sui riscaldamenti nei prossimi giorni

La stretta sui riscaldamenti dovrebbe arrivare con un decreto ministeriale che lo stesso Cingolani firmerà nei prossimi giorni. Nel corso dell’informativa, rivelano le stesse fonti, il ministro non avrebbe fatto accenno a eventuali ricorsi allo smart working nel servizio pubblico né tantomeno a interventi sull’illuminazione delle vetrine dei negozi, né sembra, nll’illuminazion pubblica delle città.

Ecco gli elettrodomestici indispensabili

Gli elettrodomestici ci hanno semplificato la vita eppure, con il prezzo dell’energia alle stelle, la tentazione di staccare la spina per abbattere il costo delle bollette è forte. Basti pensare che, in questi primi 8 mesi dell’anno, una famiglia tipo ha speso per la sola bolletta elettrica circa 776 euro. Ma quali sono gli elettrodomestici a cui gli italiani non rinuncerebbero mai? Facile.it, con l’aiuto di mUp Research e Norstat, lo ha chiesto ad un campione rappresentativo della popolazione nazionale, e ha anche calcolato quanto questi apparecchi pesano sulla bolletta,

Non si rinuncerebbe mai alla lavatrice

L’elettrodomestico più amato dagli italiani è risultato essere la lavatrice. Sarà che l’idea di tornare a lavare a mano i panni spaventa molte persone, fatto sta che il 62,7% dei rispondenti ha dichiarato di non poterne fare a meno. Dal punto di vista dei consumi, considerando una lavatrice in classe A acquistata nel 2020, il costo annuo in bolletta è pari a 91 euro.

Il frigorifero è particolarmente energivoro

Al secondo posto, ma molto vicino, si posiziona il frigorifero, che conquista il 61,7% delle preferenze. Dal punto di vista dei consumi, questo elettrodomestico rappresenta uno dei dispositivi più energivori, considerando che rimane in funzione 24h al giorno. Un frigorifero da 350 litri con congelatore integrato, in classe A, comprato più di due anni fa, costa in bolletta 142 euro l’anno.

Per approfondire