A Trieste nessun raduno, la Lamorgese tollera solo i Rave party

Lamorgese rave

A Trieste non si può manifestare, la Lamorgese consente solo i Rave party per intossicarsi. Applausi a scena aperta al ministro dell’interno più incredibile del mondo.

Vengono tutti da noi, ormai, come avvenuto a Viterbo e ora a Torino per radunarsi a migliaia senza alcuna autorizzazione.

Alla Lamorgese piace il Rave party

Domanda: ma non si contagiano? O il virus si è fermato solo nel capoluogo giuliano?

Nel rave in provincia di Torino sono stati tanti gli agenti impiegati per 17 ore di seguito per non abbandonare l’area. E senza avere la possibilità di ricevere un cambio. Molte forze dell’ordine che dovevano effettuare la vigilanza ordinaria sono state dirottate a tempo indeterminato ad assistere come badanti gli attori di uno squallido spettacolo – denunciano i sindacati della polizia – lasciando così scoperti importanti obiettivi ed importanti arterie stradali.

Sono arrivati dalla Francia e da altri paesi europei, erano una marea umana che nessuno ha tentato di bloccare prima.

E decine sono stati gli interventi dei sanitari della Croce Verde che hanno soccorso chi ha abusato di alcool o droghe o le vittime di disidratazione.

Tamtam su Telegram

Nei tamtam su Telegram gli organizzatori avevano dato istruzioni non solo di non far girare troppo la voce sul luogo dove si sarebbe tenuta la festa, ma anche di non parcheggiare nelle vicinanze per non dare nell’occhio. Un consiglio che però non hanno preso troppo in considerazione e le fila di furgoni, auto e camper non sono di certo passate inosservate. All’interno del capannone gli organizzatori hanno distribuito opuscoli per spiegare che bisogna bere molto. E soprattutto se si sono usate sostanze psicoattive. Sulle chat di messaggeria istantanea hanno chiesto di non pubblicare foto, per non dare materiale per future denunce.

Ovviamente sono durissime le polemiche politiche: c’è chi, a destra, chiede le dimissioni del ministro Lamorgese per il Rave party. Il deputato torinese di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli, accusa di “usare gli idranti davanti ai lavoratori, ma di continuare a far sballare sotto effetto di stupefacenti e alcoolici migliaia di ragazzi”. Il capogruppo alla Camera della Lega Riccardo Molinari vuole che il ministro “venga a riferire in aula”, perché dopo Viterbo, l’assalto alla Cgil e questo rave abusivo “è evidente che esiste un problema di gestione dell’ordine pubblico che ad oggi non ha saputo garantire”.

Ma per Mario Draghi la Lamorgese “lavora molto bene”.

Per approfondire