Troupe di RaiUno aggredita a Ponte Milvio da un gruppo di giovani

ponte milvio (2)

Una troupe televisiva della Rai, che stava effettuando un servizio sugli assembramenti in piazza di Ponte Milvio, è stata aggredita da almeno quaranta persone davanti a un bar. E’ successo intorno alle 16. Sul posto le volanti dei commissariati di Ponte Milvio e Prati. Ferito il cameraman, trasportato in codice giallo al Policlinico Gemelli con un trauma cranico. Sarebbero stati dei tifosi della Lazio, radunatisi a Ponte Milvio in attesa della partita, ad aggredire la troupe del programma di Rai 1 Storie Italiane intorno alle 16,30. E’ quanto trapelato da alcune indiscrezioni sul posto, una pista tenuta in considerazione anche dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale impegnati nelle indagini insieme ai colleghi della Stazione Ponte Milvio.

Ponte Milvio spesso protagonista della movida

La giornalista e il cameraman, impegnati in un servizio sugli assembramenti, sono stati aggrediti da un gruppo di persone, presumibilmente tifosi biancocelesti che si trovavano davanti a un bar per il prepartita Lazio-Napoli e che sarebbero stati infastiditi dalla presenza della telecamera. Al vaglio dei militari i filmati delle telecamere di videosorveglianza in strada per tentare di identificare i responsabili.

Insorgono le organizzazioni di categoria

Insorgono le organizzazioni di categoria. “Stavano documentando possibili assembramenti nella zona di Ponte Milvio. Per impedire con la violenza di fare il loro lavoro, una giornalista e un filmaker di Storie italiane, Raiuno, sono stati aggrediti. L’operatore ha riportato contusioni. Ogni volta che le tensioni legate al lockdown salgono ne pagano il prezzo i cronisti che cercano di capire come il Paese reagisce alle misure messe in campo dallo Stato. Chiediamo alle forze dell’ordine di tutelare e permettere il libero svolgimento del nostro lavoro. Stampa Romana è solidale con i colleghi aggrediti”. E’ quanto si legge in una nota della segreteria dell’Associazione Stampa Romana.

Condanna della Rai per l’aggressione a Ponte Milvio

Anche la Rai interviene. “L’azienda condanna l’aggressione subita da una troupe di Storie Italiane composta da una giornalista e da un filmaker, mentre stava girando un servizio a Ponte Milvio, a Roma, per documentare il rispetto delle norme anti-Covid. Il filmmaker picchiato e la telecamera distrutta. Nell’esprimere piena solidarietà e vicinanza ai colleghi, che stavano svolgendo il proprio lavoro, l’Azienda considera l’aggressione subita un atto inaccettabile e vile”. Così in una nota la Rai.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *