Un angelo vola in cielo. Muore per covid bimbo di 10 anni

Un piccolo angelo ieri e’ volato in cielo. Un bimbo di appena 10 anni, che dal 31 gennaio era ricoverato al Bambin Gesù di Roma. Con una situazione critica, derivante da altre co morbosità. E resa drammatica dalla sopravvenuta infezione di covid 19. Purtroppo G.M. (iniziali di fantasia per il rispetto della privacy dovuta al minore e alla sua famiglia) ha lottato con tutte le sue forze. E con l’assistenza professionale e amorevole dei medici e del personale sanitario della struttura dove era ricoverato. Ma alla fine, non c’è stato nulla da fare. E questo terribile virus se lo è portato via. Grande il cordoglio delle istituzioni, a cominciare dal sindaco di Pomezia, cittadina dove il bambino risiedeva con i suoi genitori. Ma anche della Regione Lazio, e della scuola Don Bosco. Con il preside, gli insegnanti e i compagnetti di classe che si sono stretti in un abbraccio ideale. Per accompagnare in cielo il loro piccolo grande amico.

Il dolore della scuola e delle istituzioni per il bimbo deceduto

“È una notizia che ci ha lasciato tutti sgomenti. Alla famiglia e ai suoi cari le condoglianze dell’amministrazione e della comunità tutta per questa perdita così dolorosa”. Questo il comunicato ufficiale del sindaco di Pomezia Zappala’.

Oggi è arrivata anche la nota della regione Lazio. Che esprime “profondo cordoglio per la morte di un bambino di 10 anni ricoverato per Covid in area critica all’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Il piccolo paziente di Pomezia, ricoverato dal 31 gennaio, presentava una comorbidità importante, compromessa purtroppo in modo decisivo dall’infezione da SARS-CoV-2. Vicinanza alla famiglia dai sanitari e dalle istituzioni e un caloroso appello a proseguire nella vaccinazione anti-COVID dei bambini e dei ragazzi per proteggere tutti, anche i più fragili, dai rischi della malattia”.

Al cordoglio si unisce anche il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti. “Sono profondamente addolorato per la scomparsa del piccolo bambino di Pomezia ricoverato per Covid dal 31 gennaio al Bambino Gesù Roma, un momento di profonda tristezza per tutta la nostra comunità. Desidero esprimere a nome mio e di tutta l’amministrazione regionale le più sentite condoglianze alla famiglia che sta vivendo un momento di grande dolore”.

Il piccolo frequentava la scuole elementare Don Bosco. L’istituto comprensivo sul proprio sito esprime il proprio cordoglio: “La comunità scolastica tutta si raccoglie, con dolente partecipazione e rispettoso silenzio, intorno al dolore della famiglia. A lui, nostro compagno di viaggio di ieri e di domani, rivolgiamo i nostri pensieri più belli e più cari”.

Per approfondire