Uscito “Anna come sono tante”, l’ultimo libro di Annalisa Terranova

libro terranova def (2)

Anna come sono tante è l’ultimo libro di Annalisa Terranova, uscito per i tipi della Historica. Il libro ha una protagonista femminile, Anna, e prende il titolo dalla omonima canzone di Lucio Dalla del lontano 1979. E anche il precedente libro di Annalisa Terranova, Vittoria. Una storia degli anni Settanta (Giubilei Regnani), aveva come protagonista una donna. E anch’esso era un libro semiautobiografico, come quello uscito nei giorni scorsi. Annalisa Terranova ha al suo attivo una decina di libri, tra saggi e romanzi. Molti di carattere politico, come L’altro MSI. I leader mancanti per una destra differente, a Camicette nere. Donne di lotta e di governo da Salò ad Alleanza Nazionale, a Planando sopra boschi di braccia tese. I giovani postfascisti dal Ghetto ad Alleanza Nazionale.

Annalisa Terranova ha scritto saggi e romanzi storici

Altri di carattere storico, saggi come Ildegarda di Bingen: mistica, visionaria, filosofa, o come La riforma come origine della modernità, oppure Le due riforme. L’Europa da Lutero al Concilio di Trento. L’autrice infatti è laureata in Filosofia, è giornalista professionista, e in passato ha fatto anche l’insegnante. Ha poi due figli, e si è sempre interessata di politica nella sua parte più scomoda, a destra, quando non era facile schierarsi. Tutti tratti che si ritrovano anche nell’ultimo romanzo, come si erano ritrovati in Vittoria. Ma in Anna come sono tante è forse più presente la dimensione intimista, personale, rispetto a Vittoria, che descriveva piuttosto le esperienze di gioventù, spensierata ma anche difficilissima.

Una storia attuale, del giorno di oggi

Racconta la storia di una donna, un’insegnante divorziata, con due bambini, che vive una quotidianità tutto sommato banale anche se intensa. La svolta, per così dire, arriva quando Anna ritrova per caso un suo antico compagno di studi, solitario e filosofo, che le aveva insegnato ad apprezzare la storia e la filosofia, e in particolare il MedioEvo, materia nella quale Anna si specializza. L’incontro con quyesto vecchio compagno pone diverse temi nel romanzo: il passato che ritorna, del presente che chiede di scegliere e di un futuro che non si sa come sarà.

Il percorso di Annalisa Terranova

Su tutto, lo sfondo presente della politica: dagli infuocati anni Settanta, all’èra del riflusso, alle grandi suggestioni di Julius Evola e Tolkien. Ma anche la musica cosiddetta leggera, come quella di Lucio Dalla, che smuoveva comunque emozioni e sentimenti, come Lucio Battisti, una cui frase ritroviamo anche in un precedente saggio dell’autrice. Una ricerca, insomma, un percorso, quello della Terranova, che dagli anni di piombo ha attraversato tutte le esperienze di donna, attivista, militante, moglie, madre, giornalista, scrittrice. Aspettando di vedere dove la porterà il suo cammino che certo non è ancora concluso.

Per approfondire