Venerdì sciopero del TPL. Ecco cosa succederà e le fasce di garanzia

Sarà un venerdì nero per chi usa i mezzi pubblici. A Roma è in programma un triplo sciopero dei trasporti che rischia di lasciare a piedi gli utenti di metro, bus e tram della Capitale. Interessati dall’agitazione i mezzi Atac, Cotral, Roma Tpl e tutti gli altri operatori in subaffidamento.

Quali sono gli scioperi previsti

Come detto gli scioperi in programma sono tre. Il più impattante è quello nazionale, con l’adesione dei lavoratori Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferrotramvieri. E sarà di 24 ore. Slm Fast Confsal, Faisa Confail si fermeranno invece per 4 ore. Sono 24 ancora le ore di sciopero indette da  Cobas Adl, Cub Trasporti, Cobas Lavoro privato e Cub trasporto. In sostanza praticamente tutte le sigle sindacali sciopereranno, con un impatto che sarà – verosimilmente – importante sul servizio erogato.

Fasce di garanzia e trasporto notturno

Il servizio di metro A, B e C, ferrovie Roma Lido, Termini Centocelle e Roma Viterbo, dei mezzi di superficie e dei tram, sarà garantito esclusivamente durante le fasce di legge, ovvero da inizio del servizio diurno (5.30) alle ore 8.30 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

Secondo quanto informa Atac ci sarà un impatto anche sul servizio notturno tra la notte del 24 e il 25 febbraio. Non è garantito il servizio delle linee N. E’ invece garantito i.l servizio delle linee diurne che hanno corse programmate oltre le ore 24 e le corse notturne delle linee 38-44-61-86-170-246-301-451-664-881-916-980 e delle linee 314-404-444 della società RomaTpl. Quest’ultimo servizio non sarà invece certo nella notte tra il 25 e il 26 febbraio.

Sciopera anche il Cotral

Stop anche in Cotral. L’azienda del servizio extraurbano informa che “saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle 8:30, alla ripresa del servizio alle 17 e fino alle 20”

Per approfondire