Vergogna, tagliata con un frullino la vite rampicante in Piazza S. Eustachio

“Accanto alla porta del nostro negozio di via S.Eustachio, è stato tagliato da ignoti con un frullino il tronco principale della ampelopsis (vite americana) che ricopre tutta la parete da più di 40 anni. E che ha creato un panorama suggestivo molto fotografato dai turisti e dai romani”. A raccontarlo sono Teresa e Diego Percossi Papi, un orafo conosciuto anche per i suoi oggetti d’arte. Un vero atto vandalico, perché quella grande vite che si arrampicava lungo il muro del palazzo, accanto le colonne delle Terme Alessandrine. Non  solo caratterizzava la via, ma dava un tocco magico alla piazza ed alle pareti del palazzo.

E, secondo il racconto dei residenti e dei commercianti della zona, chi ha agito lo ha fatto sicuramente di primissima mattina. “Noi apriamo già alle 7.30” proseguono i Percossi Papi. “E il taglio era così netto che non ce ne siamo accorti subito. Adesso questa pianta morirà almeno in parte. “Rovinando l’estetica di una delle poche vie di Roma che conserva delle attività artigianali e artistiche tra cui la nostra, orgogliosamente conosciuta a livello internazionale».

Anche genitori e bambini in ‘pellegrinaggio’ alla vite recisa

Sono andati a vedere la vite «tagliata di netto» anche i genitori ed i bambini della vicina scuola della Palombella. Pure loro dispiaciuti e increduli. Ma tutti i residenti, i commercianti e gli artigiani della zona sono stupefatti e arrabbiati per l’atto vandalico che rovina la loro via. La pianta veniva molto curata regolarmente dagli artigiani e dai titolari delle botteghe. E poteva essere tagliata sulla parte superiore se creava qualche problema sulla parete accanto. «Tra l’altro tutti insieme avevamo anche presentato un progetto di riqualificazione della via e dei parcheggi a nostre spese», proseguono i Percossi Papi. «Non sappiamo neppure se sia stata una iniziativa della proprietà dell’edificio accanto (non degli inquilini ma della proprietà) e abbiamo saputo che la stessa cosa è accaduta recentemente a uno stabile vicino piazza Navona». Adesso residenti e commercianti invocano l’attenzione della presidente del I Municipio Lorenza Bonaccorsi. Anche per sapere che fare e come comportarsi quando la pianta sarà in parte o del tutto secca la prossima primavera.

Per approfondire