Verità&Affari: è in edicola il nuovo quotidiano diretto da Franco Bechis, editore Belpietro

Nuovo quotidiano Belpietro

Da oggi l’edicola si arricchisce di un nuovo quotidiano: Verità&Affari, il nuovo giornale economico-finanziario, diretto da Franco Bechis, nato nel gruppo editoriale fondato da Maurizio Belpietro. 

Diretta da Bechis, con vice direttore Francesco Allegra, la nuova testata – tirata in 80mila copie al prezzo di lancio di 1 euro – avrà 24 pagine e uscirà da martedì a domenica. La raccolta pubblicitaria verrà gestita internamente.

“Un quotidiano – scrive Bechis – non solo per gli addetti ai lavori, perché per chiunque può diventare una sorpresa interessante vedere sollevare i veli del mondo degli affari per mettere a nudo anche la sua grande influenza sulla politica e la nostra vita di tutti i giorni”. 

Il giornale si presenta anche come megafono delle piccole e medie imprese che costituiscono l’ossatura dell’economia italiana, ma punta a spiegare, in modo accessibile, tutto quanto riguarda criptovalute, certificati CO2 e Etf, oltre a investimenti tradizionali, dalle azioni ai bond ai fondi comuni. Un’informazione che verrà declinata anche sul web e sui social media.

Belpietro: “La carta stampata non è morta, lo conferma il successo de La Verità”

“Ci saranno anche tante altre cose nel menù del nuovo quotidiano economico – prosegue Bechis – pagine di servizio al lettore con le risposte degli esperti e dei professionisti alle tante domande e dubbi che si hanno sulla previdenza e sul fisco, e molto altro da scoprire, accogliendo i suggerimenti che verranno anche dai lettori, che spesso sono i primi a vedere quello che sfugge a molti altri giornali”. 

 “Crediamo molto nella carta stampata, convinti che non sia affatto morta come invece sostengono molti altri”, aggiunge Belpietro. “Lo dimostra il successo de La Verità e i risultati conseguiti anche da altre testate del gruppo. Per questo abbiamo deciso di allargare i nostri investimenti nel settore facendo un quotidiano economico finanziario che si rivolge direttamente a quella parte di investitori, ma anche di operatori dell’economia, che hanno interesse a conoscere i retroscena di quello che accade spesso non sulla loro pelle ma sui loro portafogli”.

Per approfondire