Vigili urbani, buste paga più pesanti a Roma: arrivano gli aumenti di stipendio per il Corpo

cinese polizia locale vigili

Buste paga più pesanti per i vigili di Roma, nuovi livelli di responsabilità e maggiori possibilità di crescita professionale. Dopo sedici anni di attesa è stata approvata la modifica dell’ordinamento professionale “che favorisce la valorizzazione delle professionalità interne e lo sblocco delle posizioni di responsabilità ferme dal 2008” spiega il Campidoglio.

Gli aumenti

I livelli di responsabilità per gli agenti diventeranno tre, a cui corrispondono specifici riconoscimenti indennitari previsti dal contratto decentrato sottoscritto nel dicembre scorso. Definiti pure i criteri di accesso alla copertura di incarico di responsabilità. Oltre agli istruttori, che restano privi di incarichi di responsabilità, ecco gli istruttori coordinatori che percepiranno un’indennità di 900 euro lordi l’anno. Per i coordinatori esperti invece circa 1600 euro annui. Per quanto riguarda i funzionari sono quattro i livelli crescenti e le rispettive indennità riconosciute: responsabile di singola o più attività di reparto a cui spettano 3mila euro l’anno; responsabile di reparto (3100 euro); responsabile di sezione (3200 euro) e responsabile di sezioni che arriverà a percepire 4mila euro l’anno in più.

Il nuovo ordinamento

“Un provvedimento volto a garantire un miglior presidio del territorio e un maggior impegno sulla sicurezza stradale” sottolinea nello schema di sintesi l’assessorato al Personale di Roma Capitale guidato da Andrea Catarci. Il nuovo ordinamento, atteso dai caschi bianchi da quasi vent’anni, servirà anche per “migliorare le condizioni di lavoro degli agenti per potenziare l’offerta dei servizi alla cittadinanza in vista delle sfide che attendono Roma”. Il Giubileo in primis. Modificate anche le procedure di accesso alla copertura degli incarichi di responsabilità per l’area dei funzionari alle quale si accederà rispondendo ai bandi di avviso rivolti agli interni.