Zingaretti, meno male che c’è l’Europa e il web si scatena (video)

Meno male che c’è l’Europa, questo è quanto pensa e fa sapere sul web il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Perché di fronte al dramma del coronavirus che sta flagellando l’Italia i nostri cugini europei non ci starebbero lasciando soli. Ma in realtà la gente comune sta vedendo un film completamente diverso. Lo diceva benissimo la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni nel suo intervento di ieri alla Camera. Rispondendo alle comunicazioni del premier Conte, in un’Aula che proprio la Meloni aveva preteso che venisse convocata. Per essere in trincea. I politici come i medici, gli infermieri, le Forze dell’Ordine. Le cassiere dei supermercati. Senza privilegi, in prima fila. E proprio al termine dell’intervento l’affondo sull’Europa. Che all’inizio ci ha isolati. Quando il coronavirus sembrava solo un problema italiano. Poi ci ha bloccato gli aiuti al confine. Ha preteso la scritta virus free sui nostri prodotti enogastronomici. E infine ci ha riprovato con il MES. Alla fine di tutto questo servirà un’altra Europa concludeva la Meloni. Ma Zingaretti non se ne è accorto.

Zingaretti ringrazia l’Europa e il web si scatena

Ringrazia l’Europa il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Ora è chiaro a tutti. Al contrario di tante sciocchezze dette in questi anni. La verità è che senza l’Europa non ce l’avremmo mai fatta. L’Europa deve andare avanti e diventare protagonista nella difesa dal coronavirus. E nella ricostruzione delle economie. L’Unione è nata per essere al servizio dei suoi cittadini. Apriamo una fase nuova per la ricostruzione, con sempre più integrazione e investimenti europei. Così il segretario del PD e presidente della Regione Lazio Zingaretti su Facebook. Poco prima che la presidente della BCE Christine Lagarde ci tirasse le orecchie. E che la borsa di Milano perdesse 15 punti in un solo giorno. E allora il web si è scatenato. In maniera ironica certo, come sanno fare i Romani quando vogliono. Ma anche ricordando al presidente della Regione chi è che ci sta davvero vicino in questi momenti difficili.

Ci sono Cuba, Russia e Cina. Ma l’Europa dov’è?

Cuba, Russia e Cina si sono subito fatte avanti per il dare una mano all’Italia nel momento di massima difficoltà per l’emergenza coronavirus. Grande assente invece l’Europa. Che prima ci ha trattato da appestati, come se l’epidemia fosse un problema solo nostro. Poi ha imposto una stretta sui nostri prodotti agroalimentari. Infine ci ha bacchettato sulla stabilità finanziaria ed è tornata alla carica con il MES. Davvero non avremmo potuto fare senza. Certo, ora che il virus ha colpito anche Francia e Germania le cose stanno cambiando. Ma bisognava arrivare a questo punto per invocare la cabina di regia unitaria per l’emergenza Covid 19? O per mettere in campo i provvedimenti economici necessari per non mandare tutta l’economia a rotoli? Davvero una brutta figura per chi governa il Vecchio continente, e passato tutto questo gli Italiani se lo ricorderanno. Intanto qualcuno lo ricorda in un video divertente a Zingaretti, e noi ve lo proponiamo. Non sappiamo se il segretario Dem cambierà idea, ma siamo d’accordo con Giorgia Meloni. Da domani l’Europa non potrà più essere la stessa.

#covid #zingaretti

Pubblicato da FraLePorte su Mercoledì 25 marzo 2020

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *