A Roma ci sfamano gli albanesi e non il Campidoglio (video)

albania italia

Coronavirus e crisi economica. Insomma, ci sfama l’Albania e non il Campidoglio. In queste settimane la solidarietà privata si è messa in moto. Quella pubblica no. In questo video pubblicato da Albania news si vede Elio Hima, un imprenditore albanese che sta aiutando delle famiglie bisognose a Roma (Municipio X, Ostia antica e dintorni) . In 5 giorni sono stati aiutate 102 famiglie. Grazie della vostra solidarietà. Ma nel video, a domanda, l’uomo risponde che il Campidoglio non ha fatto nulla. E che tutti gli aiuti provengono dai donatori privati. Elio nel video ringrazia tutti i donatori, perché hanno aiutato famiglie e mamme con i figli che non hanno neanche un piatto di pasta per pranzo e cena.

Le donazioni provengono da privati, non dal comune

Le donazioni provengono, spiega, da molti privati e dagli associati che stanno mettendo anche del loro per aiutare le famiglie che hanno bisogno. “E’ veramente brutto – dice Elio – vedere che ci sono famiglie con bambini che non hanno più nulla da mangiare. Grazie di cuore a tutti quanti”. Tra i commenti al video di Elio ci sono moltissimi complimenti e ringraziamenti, sia da parte di cittadini albanesi sia da parte di cittadini romani. Tutti indistintamente ringraziano questa comunità di albanesi per la loro opera benefica e importantissima per la comunità di quella zona.

Gli aiuti provengono tutti da fuori la Ue

E in effetti stiamo scoprendo qualcosa di importante da chi magari non ce lo saremmo aspettato. A Roma la struttura pubblica è andata completamente in tilt, mentre l’aiuto ci viene da fuori. Abbiamo visto in queste settimane aiuti provenire da Russia, Cina, Stati Uniti, Albania e adesso anche dall’Ucraina. L’unico posto che non ci aiuta è proprio l’Unione europea, che al di là della parole di coircostanza, ci ha voltato le spalle. E da notare che tutti i Paese che fino adesso hanno aiutato l’Italia sono Paesi tutti extra-Ue. Vorrà pure significare qualcosa, no?

 

Per approfondire