Addio a Franca Valeri: per i romani sarà per sempre la Sora Cecioni (video)

È morta a Trevignano Romano, l’attrice Franca Valeri. Il 31 luglio aveva compiuto cento anni. Milanese di nascita, romana d’adozione, resterà sempre nel cuore dei romani per il personaggio della sora Cecioni. Con la parola d’ordine al telefono “Pronto, mamma?”.

Franca Valeri, nome d’arte di Alma Franca Maria Norsa, è stata la prima attrice comica in Italia, faro e musa di tutte coloro che sarebbero venute dopo: Lella Costa, Sabina Guzzanti, Luciana Littizzetto tra le altre. È stata una geniale ideatrice di una galleria di personaggi indimenticabili. Personaggi tuttora di straordinaria attualità. Non solo la Sora Cecioni, ma anche la Signorina Snob, Cesira la manicure. L’attrice milanese ha battezzato un genere che tanta fortuna avrebbe avuto, dimostrando il proprio talento in molti ambiti diversi: radio e teatro, cinema e televisione, opera lirica e letteratura, rimanendo sempre unica e inimitabile.

Quando chiamava Alberto Sordi “il signor Cretinetti”

In campo cinematografico la Valeri è nota soprattutto per le sue parodie, sempre condotte con buon gusto ed eleganza drammaturgica, senza mai ricorrere a facili espedienti: la sua stata è una comicità di testa dalla quale trasparivano intelligenza e autoironia. Indimenticabili le interpretazioni in film come “Il segno di Venere” (dove è la romantica Cesira in cerca di marito in rivalità con la cugina Sophia Loren), “Il vedovo” (a fianco del simpatico mascalzone Alberto Sordi, che lei chiama “Cretinetti”) e “Piccola posta” (sempre con l’Albertone nazionale, dove cura la posta del cuore di una rivista femminile spacciandosi per la contessa polacca Eva Bolasky).

Franca Valeri era cittadina onoraria di Trevignano romano

“Mi ha chiamato la figlia poco fa e mi ha comunicato questa triste notizia. Lei qui da noi aveva una casa e qualche giorno fa, in occasione del suo 100esimo compleanno, il 31 di luglio scorso, gli avevamo dato la cittadinanza onoraria. Oltre a essere un’importante attrice a Trevignano ha fondato l’associazione animalista Franca Valeri con cui abbiamo collaborato per la difesa e tutela degli animali abbandonati”. Così il sindaco di Trevignano Claudia Maciucchi commentando la morte dell’attrice. “Siamo molto dispiaciuti e addolorati – aggiunge – due morti così ravvicinate, la sua e quella di Zavoli, ci hanno un po’ destabilizzato. Sergio Zavoli e Franca Valeri sono due persone che hanno costruito la storia del nostro paese, sono state pietre angolari”.

 

 

Per approfondire