Africano trovato con 9 cellulari, droga e un coltello: era anche pregiudicato

africano termini degrado

Incredibile: un africano del Gambia, pregiudicato, era ancora in Italia. Aveva indosso ben 9 telefoni cellulari, un coltello e stupefacenti. Arrestato dalla Polizia di Stato un 24enne del Gambia. Era anche noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi giudiziari in materia di stupefacenti. Le cose sono andate così. Ieri notte gli agenti del commissariato Viminale diretto da Fabio Abis, l’hanno notato in via Gioberti, nella solita stazione Termini,  in compagnia di un altro uomo.

L’africano arrestato nei pressi della stazione Termini

Insospettiti dal loro atteggiamento, hanno deciso di procedere ad un controllo. Perquisito non senza difficoltà, l’uomo è stato trovato in possesso di 9 telefoni cellulari, un coltello con lama di 8 centimetri, 8 grammi di sostanze stupefacenti tra hashish e marijuana e 94 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività illecita. Accompagnato negli uffici del commissariato Viminale ed identificato per B.E., 24enne del Gambia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di arma da punta e taglio e ricettazione.

Ferito uno degli agenti

Uno degli agenti che è dovuto ricorrere a cure mediche, ha riportato lievi contusioni guaribili con 3 giorni di prognosi. Ci si chiede come mai questo immigrato pericoloso era ancora in Italia, e quanto di resterà prima che sia espulso. La situazione nel suk di Termi ni e Tiburtina, è giunta al limite. Anche perché con i nuovi sbarchi indiscriminati che avvengono ogni giorno, questi disperato di riverseranno nei loro villaggi abusivi a Roma.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *