Al Teatro Roma Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi sfidano il Covid col sorriso

teatro roma

La sfida contro il Covid, al Teatro Roma già l’hanno vinta. Il teatro di via Umbertide, punto di riferimento per gli appassionati capitolini della prosa brillante, ha infatti avviato il suo cartellone per la stagione 2020-2021.

È tutto pronto per la battaglia per conquistare spettatori, nel rispetto delle disposizioni anti-Covid. Il teatro ha disposto tutti i protocolli. Al pubblico non resta che godersi il prossimo spettacolo. Sul palcoscenico, due guerrieri del sorriso come Gaia De Laurentiis e Pietro Longhi. Quest’ultimo è anche direttore artistico del teatro.

Dal 20 ottobre sono, infatti, in scena con “Diamoci del tu”. Una commedia brillante, di Norm Foster, pluripremiato drammaturgo canadese. Un testo che racconta  un rapporto di convivenza di un uomo ed una donna, che vivendo sotto lo stesso tetto non condividono né affetti né intimità.

I protagonisti sono una domestica ed il suo datore di lavoro burbero e scontroso, il quale all’improvviso si accorge di lei, scatta una scintilla che fa recuperare il tempo perduto, dopo un lungo periodo  di incomunicabilità, la relazione  diventa   spassosa e intrigante.

Come un fiore sbocciato al momento giusto, la storia ci offre lo spunto per una commedia deliziosa, che cancella fra i due di colpo la ruggine  del tempo. Ed il nuovo, imprevisto e reciproco scoprirsi  riscatta sia lui  che lei da anni di solitudine, di segreti e di dolori, prendendo una piega brillante e divertente. Lei sa tutto di lui. Lui non sa assolutamente nulla di lei, la considera poco più di uno degli strumenti che utilizza quotidianamente per il suo lavoro d’ufficio.

Così, in una fredda sera di novembre, i due cominciano a confrontarsi per la prima volta senza la formalità dei ruoli, arrivando presto a rivelazioni sorprendenti, ma anche divertenti e commoventi. Alle volte l’amore, come il paradiso……può attendere, ma al momento opportuno sa sempre come prendere il nostro cuore.

Una commedia brillante, che vanta la regia di Enrico Maria Lamanna, romantica e dal finale per nulla scontato. Al Teatro Roma dal 20 ottobre al primo novembre. 

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *