Anche il Gemelli in affanno: decine di ambulanze in fila, non c’è più posto (video)

policlinoco gemelli pronto socorso (2)


Il Policlinico Gemelli, uno dei principali di Roma e una eccellenza della Capitale, sembra in seria difficoltà. E’ almeno una settimana che continuano ad arrivare malati, e ogni giorno ne arrivano di più. Non c’è più posto, e molti sono in osservazione al Pronto Soccorso. Ma anche quello sta saturandosi. Il videoci proponiano è molto inquietante. Si vedono le ambulanze nel piazzale antistante del Gemelli che fanno la fila perché neanche al Pronto Soccorso c’è posto. I pazienti verisimlmente, dovranno trascorrere ore dentro le ambulanze, in isolamento. E la Regione Lazio che fa?

Gemelli in affanno, situazione fuori controllo

Proprio ieri la Regione aveva fatto sapere che al Policlinico Gemelli di Roma “saranno pronti, entro martedì, ulteriori 43 posti letto di malattie infettive e entro il 30 marzo ulteriori 38 posti letto di terapia intensiva al Covid Hospital 2 Columbus”. Lo aveva annunciato proprio il Policlinico romano sul bollettino dell’assessorato alla Sanità della Regione Lazio. Quesrte immagini risalgono a stanotte. Se la situazione non è cambiata, aspettiamo che la Regioned Lazio confermi o smentica quanto sta accadendo. L’emergenza ci sembra fuori controllo.

La Regione Lazio che fa?

E tutto questo sta capitando proprio all’indomani della notizia che “sono deceduti al Policlinico Gemelli un uomo di 87 anni e una donna di 80 anni con patologie pregresse”. Lo comunicava il Gemelli nel bollettino di ieri dell’assessorato alla Sanità della Regione Lazio. E ribadiva: “Operativi ulteriori 43 posti letto di malattie infettive e entro il 30 marzo ulteriori 38 posti di terapia intensiva al Covid Hospital 2 Columbus”, sottolineava ancora il Gemelli. E la settimaana scorsa sempre al Policlinico Gemelli era deceduto un uomo di 81 anni con patologia oncologica preesistente.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *