Artena, in manette il sindaco Angelini (tesserato Pd) e un assessore

Artena, sindaco

Terremoto giudiziario al Comune di Artena, vicino Roma. I carabinieri, al termine di indagini dirette dalla Procura di Velletri, hanno arrestato e posto ai domiciliari il sindaco Felicetto Angelini. Eletto al primo mandato col Pd e al secondo con una lista civica.

Con Angelini (tesserato del Partito democratico, ma candidato con una lista civica) l’assessore ai Lavori pubblici, l’allora responsabile dell’Ufficio tecnico e il presidente di una cooperativa urbanistica a cui lo stesso Comune aveva affidato l’istruttoria dei condoni edilizi comunali.

Il sindaco Pd nascosto nei titoli dei quotidiani

Fosse stato un sindaco di un partito di centrodestra, avreste letto la notizia nel titolo, su tutti i siti e su tutti i giornali. “Arrestato sindaco di Fratelli d’Italia”, “Arrestato sindaco leghista”. Sarebbero andati in brodo di giuggiole. Invece, stavolta, giornali come Il Fatto quotidiano e il Messaggero, fino al momento in cui andiamo in Rete, lo hanno omesso. Come mai? Fatevi una domanda e datevi una risposta: noi già l’abbiamo. Si ricorderanno di aggiornare la notizia? Noi gliela segnaliamo. Magari non hanno fatto in tempo a verificarlo. Forse, se vanno a cercare nei loro archivi, troveranno anche qualche foto di Felicetto con Nicola (Zingaretti). Fermo restando che, il sindaco Angelini e tutte le persone coinvolte nell’inchiesta, per noi sono innocenti fino all’ultimo grado di giudizio. Noi siamo garantisti sempre.

In tutto 22 indagati per concussione e abuso d’ufficio

Disposta inoltre la sospensione temporanea dai pubblici uffici nei confronti della segretaria comunale. Con lei del vice comandante della Polizia locale. Inoltre della responsabile dell’ufficio personale del Comune. In tutto 22 gli indagati. L’indagine, compiuta dai carabinieri di Colleferro, ha fatto emergere «una pluralità di condotte delittuose integranti i delitti di concussione. Tentata concussione, falsità ideologica (in relazione all’approvazione del bilancio di previsione del Comune di Artena per gli anni 2018-2020). Turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e plurimi abusi d’ufficio».

Sarebbero emersi, inoltre, episodi di corruzione riguardanti il sindaco, in concorso con un’altra persona, all’epoca dei fatti consigliere di minoranza del Consiglio comunale di Artena, e l’assessore ai Lavori pubblici, in concorso con un imprenditore, per un atto contrario ai doveri di ufficio.
L’indagine, infine, ha fatto emergere altre condotte delittuose quali l’annullamento di diverse contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada a determinate persone nonché, con riferimento al presidente di una cooperativa urbanistica a cui lo stesso Comune aveva affidato l’istruttoria dei condoni edilizi comunali, di più ipotesi di tentata concussione.

Artena, chi è il sindaco arrestato

Felicetto Angelini, tesserato PD, è al secondo mandato. Aveva rinunciato alle primarie dem e aveva scelto di correre da solo. Nell’ultima elezione si era infatti presentato con una lista civica visto che era sostenuto anche da esponenti di altri partiti.

Il sindaco di Artena, paese dove vivevano gli arrestati per l’omicidio di Willy Monteiro, a Colleferro, era stato in prima linea dopo la morte del ragazzo. Aveva organizzato diverse iniziative di solidarietà alla famiglia e aveva partecipato a vari eventi in ricordo del giovane.

Per approfondire