Attenti alla falsa mail dell’Agenzia delle entrate: stanno truffando migliaia di italiani

falsa mail agenzia entrate

“Attenzione: nuova ondata di smishing/phishing”. E’ la pagina Facebook del Commissariato di Ps Online a mettere in guardia su una seria minaccia di truffa su Internet. “Sono in corso nuovi tentativi di smishing/phishing a danno degli utenti attraverso email o pagine web. Ma è falsa la mail che fa riferimento all’Agenzia delle Entrate, che risulta essere estranea a tali comunicazioni. La email fasulla, al fine di trarre in inganno gli ignari utenti, invita a cliccare su un link per ricevere un presunto rimborso”.

La falsa mail dell’Agenzia delle entrate

“La falsa pagina web, invece, contiene la dicitura ‘Covid 19 – misure eccezionali per le imprese e i lavoratori’ e invita a compilare un modulo, al fine di carpire in maniera fraudolenta dati personali degli ignari cittadini. Tale attività di smishing/phishing è particolarmente grave in quanto, per avvalorare le notizie, utilizza il logo dell’Agenzia al fine di confondere inevitabilmente l’utente sulla veridicità e sulla provenienza della richiesta”.

Si invitano quindi “tutti gli utenti a consultare le notizie sui siti di origine, diffidando da email, messaggi, news o pagine web che non siano direttamente verificabili rispetto alla fonte di provenienza”.

La Polizia di Stato mette allerta i cittadini

Il Commissariato di Ps Online ricorda “che le informazioni sulle prestazioni dell’Agenzia delle Entrate sono consultabili accedendo esclusivamente attraverso la barra degli strumenti sul portale www.agenziaentrate.gov.it L’Agenzia delle Entrate, inoltre, fa sapere che per motivi di sicurezza non invia email contenenti link cliccabili”.

All’interno del servizio offerto dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, il Commissariato online si avvale del lavoro di investigatori, tecnici ed esperti in materie giuridiche e sociali. Il sito è accessibile a tutti e risponde a molte esigenze, grazie alla divisione in 3 grandi settori. E’ possibile trovare informazioni, contattare direttamente gli agenti e inviare segnalazioni on-line. Un primo step di contatto tra cittadino e polizia al quale seguiranno, quando necessario, indagini più approfondite. In effetti, i malviventi, ogni volta ne cercano una per ingannare i malcapitati di turno.  Spesso anziani che hanno poca dimestichezza col web.

Nel sito di Commissariato on-line si possono avere poi risposte dettagliate e puntuali a domande pratiche relative ai passaporti, all’immigrazione, alla protezione dei minori, alle varie licenze ed autorizzazioni.

Per approfondire