Bagno di folla per Salvini al raduno di Pontida: “Su questo prato c’è voglia di futuro” (video)

Al via il palco di Pontida, la 34esima edizione della più sentita liturgia leghista – nata nel’90 con Bossi. Matteo Salvini ha già dato un primo saluto: “Scusate i miniti di ritardo, ci sono i chilometri di coda, altri amici stanno arrivando”. “Su questo prato c’è voglia di futuro, ma noi ricordiamo l’albero della vita, con hi non c’è più”. “Tanti ragazzi e ragazze che ci accompagneranno dal cielo”, dice tra gli applausi. Sui video scorrono le foto ei militanti e dirigenti scomparsi, accompagnati dal canto spiritual.

Annunciata una sorpresa finale

Macchine, pullmann e tanti bikers costeggiano il pratone bagnato dall’umidità della notte. Salvini lancia qui la sfida elettorale, iniziando a punzecchiare Enrico Letta, che nelle stesse ore, nella vicina Monza, prova a portare nella culla del nord i suoi uomini, chiamando a una sorta di anti-Pontida. “Se viene gli offriremo la salamella”, ha ironizzato ieri sera Salvini.

Nel 2019, lo slogan fu ‘La forza di essere liberi’, oggi è ‘Credo nell’Italia e nella Lega’. Palco già pronto sul pratone, con il blu che predomina e due maxi-schermi. Si punta a superare le presenze dell’ultima edizione, quando stime accreditate parlarono di 75mila leghisti sul pratone. A creare ulteriore suspence la sorpresa finale annunciata poche ore fa. Qualcuno scommette in un ricordo che verrà lanciato sui monitor dei militanti e dirigenti che hanno fatto la storia dell’ex partito lumbard.

Salvini a Pontida con la fidanzata Francesca Verdini

Matteo Salvini è arrivato a Pontida insieme alla compagna, Francesca Verdini. Il leader della Lega si è diretto subito dietro al palco dove ha salutato gli organizzatori e ha preso parte a un breve briefing prima dell’inizio della tradizionale kermesse. Definiti gli ultimi dettagli, ha abbracciato la fidanzata e le ha dato un bacio, poi si è diretto verso il pratone dove ad attenderlo c’erano numerosi attivisti che lo hanno accolto con applausi e cori. Immancabili i selfie e le strette di mano.

 

Per approfondire