Ballottaggi, suicidio annunciato del centrodestra: ha perso anche dove aveva vinto…

suicidio centrodestra (2)

I ballottaggi non hanno visto tanto una vittoria del centrosinistra, quanto un suicidio del centrodestra. Città importanti sono andate a Letta e compagni, come Verona, Parma, Piacenza, Catanzaro, Alessandria e molte altre. L’affermazione della sinistra però è screditata dall’entusiasmo trionfalistico di Enrico Letta, che non si regola e parla di “successo straordinario che ci soddisfa pienamente”. Per un dem come lui, che non parla neanche di un’affluenza impietosa, il 42 per cento, è davvero difficile pensare che non stia recitando una parte a uso e consumo dei mass media. Ma questo è il suo mestiere. Dopo aver spergiurato che avrebbe fatto di tutto per battere Meloni e Salvini, è chiaro che adesso deve mantenere il punto. Ma la partita non è ancora finita. Ha già dimenticato le brucianti sconfitte del primo turno?

Il messaggio al centrodestra è chiaro: smettete di fare gli idioti

Il messaggio degli elettori al centrodestra è chiaro: smettete di fare gli idioti e concentratevi, altrimenti non andiamo neanche a votare e, se ci andiamo, non vi votiamo. Ora ci sono alcune regionali da affrontare, prima dell’Armageddon delle elezioni politiche, che potrebbero segnare davvero la fine della Storia per il centrodestra. Se il centrodestra non presenterà candidati chiari, identificabili, schierati, inequivoci, non avrà speranza. Il cammino si fa più difficile, perché nei prossimi giorni e settimane la sinistra capitalizzerà l’amplificazione mediatica di una vittoria che per la verità, a ben guardare, non è stata così netta e limpida come Letta vuol far credere. Ma i giornaloni porteranno, come hanno sempre fatto, acqua al mulino della sinistra, e avranno un bel da fare Meloni e Salvini a dimostrare che non è vero.

Ora aumenteranno le aggressioni dei giornaloni e tv contro Salvini e Meloni

Con il can can, assolutamente immotivato, sollevato dalla sinistra per l’intervento di Giorgia Meloni a Marbella al comizio per Vox (che ha aumentato i suoi seggi, ndr), abbiamo avuto un esempio del polverone che i media amici della sinistra possono creare dal nulla. I concetti espressi dalla Meloni sono tutti condivisibili e davvero non si capisce quale pericolo possano rappresentare per la democrazia. Il pericolo vero è che Fratelli d’Italia sta crescendo e che il fuoco amico eterodiretto possa danneggiare tutto lo schieramento. Nonostante questo, siamo fiduciosi: gli italiani non ne possono più di troppe cose, impossibile elencarle tutte, non ne possono più dei danni fatti dai grillini e dal Pd, e di quelli che vorrebbero ancora fare. Per rimettere in piedi l’Italia occorre una sferzata, un governo inequivocabilmente dalla parte della nazione.

(Foto: frame dal film Thelma & Louise)

Per approfondire