Benetton vuole sfrattare un 95enne romano. Rampelli: “Qui non si passa” (video)

Benetton sfratta

Signor Benetton, lei è di sinistra io di destra. In teoria al di là dei suoi affari, da un punto di vista culturale lei dovrebbe avere a cuore l’attenzione per le fasce sociali più deboli per le fragilità. Qui siamo in presenza del signor Giuseppe, 92 anni, invalido al 100% , che ha sempre vissuto in questo rione di Roma, in questa casa, pagando puntualmente l’affitto. Non può resistere a uno sfratto”. La video denuncia arriva da Fabio Rampelli, che documenta una situazione assurda.

 

“Benetton – prosegue la nota del vicepresidente della Camera – costruisci pure questo albergo. Hai già goduto di questo enorme favore che ti ha fatto lo Stato, perché qualcuno si è “distratto”. Costruisci questo albergo intorno a questa abitazione. Ma non rompere le scatole al signor Giuseppe. Rispetta la vita delle persone. Rispetta i diritti dei più deboli. Ci sono mille soluzioni tecniche, io faccio anche l’architetto ti posso fare una consulenza gratuita, per garantire la convivenza tra l’albergo di lusso di Bulgari con spa annessa, e il signor Giuseppe De Santis. Che continuerà a pagarti l’affitto. Riceverai da lui pure 2000 euro al mese, non credo che ti servano. Ma puoi considerare anche questo aspetto materiale. Quindi: fermati! Fermati. E comunque di qui non si passa”.

Rampelli a Benetton: “Di qui non si passa”

Il parlamentare di Fratelli d’Italia ha rivolto un appello al proprietario del palazzo ex Inps. Appunto Luciano Benetton, nel corso della visita fatta al signor Giuseppe De Santis, locatario dell’appartamento al quale è stato intimato lo sfratto esecutivo con l’uso della forza pubblica. De Santis vive in quella casa dal 1967 e nonostante la legge lo preveda, non gli è mai stato riconosciuto il diritto di prelazione nel processo di alienazione che ha visto passaggi di proprietà dall’Inps, alla società Property della famiglia Benetton, con tanto di cambio di destinazione catastale da uso uffici a uso ricettivo approvato in tempo record dall’amministrazione comunale.

Acquistato per 150milioni di euro, l’edificio razionalista progettato dall’architetto Morpurgo, è stato dato in affitto alla società francese Bulgari che sta realizzando un albergo di lusso con uso esclusivo di alcuni passaggi verso il Mausoleo di Augusto.
Nel corso dell’incontro, Rampelli ha anche invitato i candidati sindaci Roberto Gualtieri, Carlo Calenda e Virginia Raggi, in conferenza stampa sei mesi fa con il Ceo di Bulgari Jean-Christophe Babin, a fare visita al signor Giuseppe la cui abitazione è accerchiata dai cantieri per i lavori di ristrutturazione del palazzo.

 

Per approfondire