Bertolaso: “In Lombardia, missione compiuta. Torno a Roma”. Obiettivo Campidoglio?

Bertolaso DPCM

Guido Bertolaso tornerà presto a Roma perché considera conclusa la sua missione in Lombardia. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, il consulente della Regione avrebbe comunicato la sua decisione venerdì scorso ad Attilio Fontana. “La macchina è organizzata, gli hub massivi funzionano. A un certo punto che credo che Bertolaso non serva più”, aveva detto ieri Bertolaso a Quarta Repubblica.

L’idea del superconsulente per la campagna vaccinale non è quella di abbandonare completamente ‘la nave Lombardia’, di cui si sta occupando da tre mesi, ma di occuparsene semmai da lontano, intervenendo di persona nel caso in cui ci siano emergenze.

“Bertolaso è servito all’inizio per dare una mano. Finalmente potrà dedicarsi ad altro”, ha detto lui, sempre ieri sera, su Rete4. La Lombardia “è assolutamente in grado da sola di andare avanti, io ho altro progetti che intendo portare avanti”.

Bertolaso correrà come sindaco di Roma?

Secondo quanto trapela, l’intenzione di Bertolaso sarebbe quella di riposare, insieme alla famiglia, dopo questi mesi di lavoro piuttosto intensi e stressanti. Quando si è parlato di lui come futuro sindaco di Roma, candidatura per cui il centrodestra non ha ancora trovato una sintesi, il medico ed ex capo della Protezione civile ha sempre declinato, almeno ufficialmente.

Bertolaso è stato chiamato per coordinare la campagna in Lombardia a fine gennaio. E’ stato lui, insieme all’assessorato al Welfare, a programmare i passaggi della campagna di massa, che punta dal mese prossimo ad arrivare fino a 144mila somministrazioni di vaccino anti-Covid al giorno. “Il lavoro sta proseguendo, di Bertolaso abbiamo ancora bisogno, quindi sono assolutamente convinto che continueremo a lavorare perché è un progetto, quello della vaccinazione, assolutamente importante e rilevante”, ha detto a questo riguardo il presidente della Lombardia, Attilio Fontana.

Tuttavia, anche ieri a Rete 4, Bertolaso ha parlato come chi sta per tornare in campo. Ha anche fatto riferimento ad alcuni pro0blemi della Capitale. “Ho altri progetti”, ha detto a Porro. E la sensazione è che la corsa come sindaco di Roma sia tutt’altro che esclusa. 

Per approfondire