Blitz all’alba, 51 arresti a Tor Bella Monaca. Sgominato il ‘cartello’ dello spaccio a Roma est

Da questa mattina all’alba è in corso una maxi operazione dei Carabinieri a Tor Bella Monaca, nella periferia est della Capitale. Per il blitz sono stati impiegati circa 300 uomini e donne dell’Arma. Con il supporto degli elicotteri del nucleo dei Carabinieri di Pratica di Mare. Ad essere arrestate, ad ora sarebbero 51 persone. I vertici di un autentico ‘cartello’ che controllava lo spaccio di droga fino alla limitrofa zona dei Castelli romani. E che si muoveva sul territorio con metodi mafiosi, comprese minacce e pestaggi. Per chi non si fosse piegato, o avesse deciso di uscire dal racket. Per questo, le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, e dal nucleo investigativo dell’Arma di Frascati.

Le operazioni condotte hanno anche consentito di ricostruire i ruoli dei vari affiliati all’organizzazione criminale. Condotta al vertice da tre fratelli che gestivano la piazza di spaccio da via dell’Archeologia. Con un giro di affari che era arrivato a superare la ragguardevole cifra dei 600 mila euro mensili. Con tanto di pusher dislocati sul territorio, con responsabilità piramidali. Chi era più bravo ed efficace a spacciare la droga infatti, veniva promosso a compiti di supervisione. Mentre i meno attivi, venivano minacciati e puniti. Insieme alle loro famiglie.

Roma è la più grande piazza di spaccio di droga in Italia: iniziativa di FdI (video)

Il blitz al termine di una complessa indagine condotta dalla DDA e dai Carabinieri

L’indagine compiuta sotto la direzione della DDA di Roma ha permesso ai Carabinieri di sgominare una organizzazione complessa. Che con metodi mafiosi aveva monopolizzato lo spaccio di droga a Roma est, tra il popolare quartiere di Tor Bella Monaca e i Castelli. Così, proprio come accade nelle affiliazioni delle mafie italiane e straniere, chi sbagliava subiva punizioni gravissime. Tanto che si è arrivati a registrare veri e propri sequestri di persona ai danni di associati “infedeli” ed addirittura di loro familiari. Rapiti per essere brutalmente picchiati. Ecco perché, considerate questo tipo di aggressioni e vendette, è stata riconosciuta “l’aggravante di avere agito con il metodo mafioso”.

In relazione al blitz di questa mattina, sono arrivati anche i complimenti alle Forze dell’Ordine della sindaca di Roma, e di molti esponenti di partiti e movimenti politici presenti sul territorio.

https://www.romatoday.it/cronaca/51-arresti-tor-bella-monaca-oggi-27-aprile-2021.html

Per approfondire