Chi è il polacco ricercato per l’aggressione alla turista israeliana: potrebbe colpire ancora (video)

polacco ricercato

Si chiama Aleksander Mateusz Chomiak il polacco di 24 anni ricercato per aver accoltellato una turista israeliana alla stazione Termini di Roma, la sera del 31 dicembre. La madre ne aveva denunciato la scomparsa in Polonia, a Grudziadz, dove è anche ricercato per furto dalla polizia.

Il 24enne polacco ricercato sulle banchine del Tevere

Sul sito delle forze dell’ordine compare la scheda per segnalare informazioni sul giovane di cui non si avevano notizie da quando aveva lasciato la Polonia, circa 8 mesi fa. La madre del ragazzo si era rivolta anche a una trasmissione polacca che si occupa di persone scomparse, Zaginieni – Vermisst. In Italia, il 24enne non aveva una dimora fissa, ma prima di arrivare a Roma, è stato avvistato a Torino, Venezia e Livigno. Il 24enne, secondo la scheda fornita dal programma tv, è alto circa 180 cm, con capelli castani e occhi blu. Il giovane “di solito passava le notti in treni, sulle scale e in palazzi abbandonati. Durante il giorno, solitamente stava ai cancelli del McDonald’s e alle stazioni, purché avesse accesso a Internet.La persona scomparsa ha perso il suo documento di identità.La famiglia lo ha visto per l’ultima volta il 23 ottobre“.

Sono in corso le ricerche del cittadino polacco identificato come l’aggressore della 24enne israeliana accoltellata per tre volte, il 31 dicembre scorso, alla stazione Termini di Roma. Al momento verifiche anche lungo il Tevere, nelle zone a ridosso del fiume spesso frequentate dai clochard come dimore improvvisate.

Il prefetto: a Termini dalle 20 alle 24 gli orari più insicuri

Insieme al comandante provinciale dei carabinieri, Lorenzo Falferi, e al Questore di Roma Carmine Belfiore “abbiamo individuato nell’orario serale, tra le 20:00 e le 24:00″ nella stazione Termini, a Roma, “le maggiori criticita’ anche in relazione all’aggressione della turista israeliana. Questo anche perche’ a quell’ora chiudono i locali. Rafforzeremo sicuramente la sicurezza”. Lo ha detto il prefetto di Roma Bruno Frattasi, al termine del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, su iniziative per affrontare al meglio i funerali di Joseph Ratzinger, Papa Emerito Benedetto XVI, previsti il 5 gennaio 2023 e per la sicurezza alla stazione Termini.

Per approfondire