Crisanti, giù la maschera: il virologo si candida con il Pd e attacca Salvini

Crisanti pd

“Il televirologo Crisanti candidato col Pd. Credo che ora si capiscano tante cose”: con un tweet Matteo Salvini ha sintetizzato il pensiero di molti elettori dopo la notizia che il microbiologo Andrea Crisanti sarà candidato capolista per il Partito democratico nella circoscrizione Europa.

Crisanti candidato con il Pd nella Circoscrizione Europa

Una candidatura che fa comprendere la totale adesione nei confronti di Speranza e dei governi Conte e Draghi da parte di alcuni illustri scienziati: la ricompensa è arrivata puntualmente per uno dei televirologi di spicco. Capolista in Europa per il Pd con la quasi matematica certezza di ritrovarsi in Parlamento dopo il 25 settembre. “Sono onoratissimo di essere stato candidato dal Partito democratico”, ha detto il televirologo, che in queste ore è entrato a gamba tesa in campagna elettorale.

“Ora si capisce perché attaccava la destra in tv”

“Mi rivolgo agli elettori di Salvini e voglio dirgli che gli errori che ha fatto, le valutazioni, in politica estera, in sanità, in economia, sono la garanzia degli errori che potrà fare se avrà la possibilità di governare'”. Così Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova, ospite di ‘Coffee Break’ su La7, replicando a quanto scritto da Matteo Salvini su Twitter.

I tweet contro il virologo che si è scoperto dei dem

E proprio sui Social appaiono i commenti più eloquenti: «Quando #Crisanti in tv attaccava i politici di destra lo faceva in nome della scienza o del PD? #Credo sia legittimo chiederselo». E ancora: «Quindi gli esperti imparziali #Cottarelli e #Crisanti erano semplicemente del #PD?». Caterina Coppola ironizza: «La notizia della candidatura del virologo #Crisanti (“ricordati che devi morire”) conferma che il PD sta facendo un’ottima campagna elettorale. Per gli avversari». Auro Palomba chiosa: «La candidatura di #Crisanti per quanto mi riguarda è il de profundis definitivo per il Pd».

 

Per approfondire