Da Viterbo a Frosinone, da Ciampino a Guidonia: è il giorno dei ballottaggi

ballottaggi

È il giorno dei ballottaggi: seggi aperti da questa mattina alle 7 fino alle 23 in 65 comuni italiani per decisivo delle elezioni amministrative 2022. Al voto sono chiamati oltre 2 milioni di cittadini in quei comuni dove nel primo turno del 12 giugno scorso non si è riuscito a eleggere il nuovo sindaco. Dove cioè nessun candidato ha ottenuto il 50% dei voti più uno, per essere eletto. Qui a sfidarsi saranno i due candidati che hanno ottenuto più voti nella prima tornata elettorale.

Nel Lazio si voterà in due capoluoghi di provincia, e cioè Viterbo e Frosinone e in cinque comuni con più di 15mila abitanti, quindi Guidonia Montecelio, Ardea, Ciampino, Cerveteri e Sabaudia.  Saranno 168.822 gli elettori della provincia di Roma chiamati ad esprimere le loro preferenze per gli aspiranti sindaci che oggi si sfidano  ai ballottaggi. Protagonisti di questa tornata elettorale quattro comuni della provincia di Roma: Ardea, Cerveteri, Ciampino e Guidonia Montecelio.

Ballottaggi: dove si vota nel Lazio

Al primo turno dello scorso 12 giugno sono state 23 le amministrazioni al voto. Tra queste, ad aver concluso la partita direttamente in quella tornata sono state le città di Fonte Nuova (con l’elezione del sindaco Piero Presutti, espressione di un’alleanza composta tra gli altri da Fratelli d’Italia e Pd), Grottaferrata (che ha visto la vittoria di Mirko Di Bernardo, di centrosinistra), Ladispoli (con la vittoria di Alessandro Grando, a capo di una coalizione di centrodestra).

Due le sfide sul litorale: a Nord, a Cerveteri, Elena Maria Gubetti del centrosinistra si scontra con Giovanni Moscherini, del centrodestra. A Sud, ad Ardea, Fabrizio Cremonini del centrodestra ha come avversario Lucio Zito del centrosinistra. Anche Guidonia Montecelio, sta decidendo il suo primo cittadino con un ballottaggio. Il duello è tra Mauro Lombardo, espressione di un cartello di liste civiche, e il candidato del centrodestra Alfonso Masini. Infine, Ciampino. la sfida è tutta al femminile: il sindaco uscente Daniela Ballico del centrodestra contro Emanuela Colella del centrosinistra. Sfida tutta al femminile anche a Viterbo : la civica Chiara Frontini, 33 anni, sfida Alessandra Troncarelli, 34 anni, sostenuta da Pd-M5s ma anche dalla lista civica calendiana. A Frosinone il ballottaggio per l’elezione del sindaco vede invece opposti Riccardo Mastrangeli, del centrodestra, e Domenico Marzi, del centrosinistra.

Per votare ci si potrà recare ai seggi muniti di tessera elettorale e documento di identità. Come per il primo turno l’uso della mascherina per la normativa anti-Covid non è obbligatorio ma resta “fortemente raccomandato”. Tra i 65 comuni a ballottaggi, in tutta Italia, tredici sono capoluoghi di provincia (Alessandria, Barletta, Como, Cuneo, Frosinone, Gorizia, Lucca, Monza, Parma, Piacenza, Verona e Viterbo) e uno anche di regione (Catanzaro).

Per approfondire