Droga, nuovo blitz dei Carabinieri. 13 arresti tra cui un ex dell’Arma

Nuovo blitz dei Carabinieri nella città di Roma. Sempre all’alba, come quelli già effettuati a Tor Bella Monaca. Che nelle scorse settimane avevano portato all’arresto di una ottantina di persone. In due operazioni distinte, che hanno contribuito a sgominare due importanti famiglie criminali. Che controllavano con metodi mafiosi lo spaccio della droga tra Tor Bella e i Castelli.

Questa volta, a finire in manette sono stati in tredici. Con varie accuse, dalla detenzione e spaccio di stupefacenti, al possesso abusivo di arma da fuoco. La banda era attiva nel quartiere periferico di La Rustica, ma si spingeva con la sua attività criminale fino al litorale di Ostia. E alla cittadina di Acilia. Con addentellati nella malavita pugliese. E una base operativa in un garage all’Infernetto, utilizzato anche per lo stoccaggio della droga. Da qui, il nome in codice del blitz identificato come ‘operazione box’. Le indagini erano partite addirittura nel lontano autunno del 2016, e tra i sospettati c’era anche un ex Carabiniere. Che prudenzialmente era stato già sospeso dal servizio. E contro il quale oggi è arrivata la misura della custodia cautelare.

Nuovo blitz a Tor Bella Monaca. 35 arresti all’alba con il supporto degli elicotteri

Nell’operazione ‘box’ altro colpo dei Carabinieri contro un cartello della droga

Le investigazioni hanno permesso di dimostrare l’ininterrotta operatività, nel Comune di Roma Capitale, di un gruppo di soggetti italiani. Stabilmente dediti all’attività di smercio di droga. Con consistenti quantitativi di sostanza dei tipi cocaina, hashish e marijuana. A favore delle piazze di spaccio dei quartieri “La Rustica”, “Ponte di Nona”, “Acilia” e litorale romano. In tale contesto criminoso è stato accertato come gli indagati, per l’approvvigionamento del narcotico, si fossero rivolti in più circostanze ad esponenti appartenenti alla criminalità organizzata brindisina. Effettuando trasferte in quella provincia per definire di persona le delicate trattative.

In sintesi, le investigazioni hanno consentito di rintracciare due importazioni di ingenti quantitativi di droga. Provenienti dalla Spagna, in particolare dalla città di Malaga. Spedite mediante servizi di corriere utilizzando nomi di aziende inesistenti. Nell’ambito dell’operazione sono stati sequestrati  2 chili di cocaina, 123 chili di hashish e 54 chili di marijuana. Una persona inoltre è stata arrestata per detenzione e porto abusivo di arma da sparo clandestina. Con il contestuale sequestro di una pistola a tamburo calibro 22 con matricola abrasa.

https://www.romatoday.it/cronaca/arresti-droga-roma-brindisi.html

 

 

Per approfondire