Violenze in famiglia: uno picchia la ex, l’altro maltratta la madre

Violenze in famiglia in aumento, a Roma. Due casi in pochi giorni, entrambi significativi. Sono stati gli investigatori della Polizia di Stato ad arrestare un 41enne che da anni maltrattava, minacciava ed insultava – anche davanti ai figli minori- la ex compagna.

I poliziotti del Casilino arrestano un 41enne

Il primo episodio violento, ricostruito dagli agenti del VI Distretto Casilino, diretto da Michele Peloso, risale al 2018 quando P.R., queste le iniziali dell’ arrestato, ha picchiato l’allora convivente pur sapendo che la stessa era incinta. Le violenze e le minacce sono continuate anche nei mesi successivi e si sono consumate anche di fronte ai figli che la donna aveva avuto da una precedente relazione. La vittima ha deciso di porre fine alla relazione ma il comportamento di P.R. non è cambiato e la donna ha continuato a ricevere ingiurie, minacce di morte e a trovarsi più volte l’ex compagno sotto casa e fuori dalla scuola dei figli.

I poliziotti, dopo aver acquisito la denuncia della vittima ed aver riscontrato la veridicità delle accuse, hanno informato la Procura della Repubblica di Roma che, facendo proprie le risultanze investigative, ha chiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale romano un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per P.R. . La misura è stata eseguita dagli agenti del VI Distretto che hanno rintracciato e bloccato il 41enne sul posto di lavoro.

Violenze famiglia: 55enne maltrattava l’anziana mamma

L’altro caso di violenza in famiglia, ha visto in azione i Carabinieri della Stazione Roma Bravetta. I militari la scorsa settimana hanno arrestato un 55enne romano con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell’anziana madre, 83enne, sua convivente.
Ieri pomeriggio, a seguito della richiesta di aiuto della donna fatta al 112, i Carabinieri sono intervenuti nella loro abitazione in via Balestrino trovando l’anziana con un’evidente ferita sanguinante alla testa. Ai Carabinieri, la donna ha riferito che, poco prima, il figlio l’avrebbe aggredita senza un valido motivo, facendola cadere e sbattere sullo spigolo di un mobile.
I militari hanno quindi bloccato il figlio violento – affetto da disturbo dell’umore e in cura presso un centro di salute mentale fino all’anno 2019 – accertando anche che episodi analoghi, con vessazioni e maltrattamenti nei confronti della madre, andavano avanti da qualche tempo ma non sono mai stati denunciati in precedenza, né refertati da strutture sanitarie. La vittima è stata trasportata con ambulanza presso il pronto soccorso dell’ospedale “San Camillo – Forlanini” dove si trova tuttora ricoverata in osservazione con prognosi da definire, ma non versa in pericolo di vita.
I Carabinieri della Stazione Roma Bravetta hanno portato l’arrestato in caserma, in attesa di tradurlo presso un istituto penitenziario, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Per approfondire