Finalmente l’Italia si sveglia: previste due manifestazioni (video)

manifestazioni generale pappalardo (2)

Finalmente l’Italia si sveglia. Dopo tante proteste, video, lamentele sui social, e adesso anche suicidi, l’Italia si muove. Le categorie colpite dal coronavirus e dall’incompetenza del governo non sono riuscite finora a mettersi d’accordo sulle modalità delle manifestazioni. Per il 30 maggio e per il 2 giugno, però, ne sono state indette due distinte, ma non è detto che fino ad allora non si riesca a unificarle. La prima, quella del 30 maggio, è organizzata dal Movimento Stop Euro e altre associazioni, e spiega così le motivazioni della protesta.

Manifestazione pacifica a Montecitorio il 30 maggio

“Tutti a Roma il 30 maggio. In  piazza  Montecitorio sit-in ad oltranza per manifestare pacificamente insieme e per chiedere l’immediata adozione della Moneta Parallela (lira) che possa permettere di immettere subito liquidità ad aziende e famiglie. Anziché adottare le scelte, che indebiteranno ulteriormente l’Italia per i prossimi 30 anni (Mes, Corona Bond, Recovery bond, ecc), che chi ci governa vuole attuare. E’ ora di dire basta allo strapotere franco-tedesco e delle nazioni del Nord Europa che vogliono impoverire e rendere schiava l’Italia e gli Italiani. Famiglie ed imprese hanno bisogno di veri soldi subito e non di chiedere prestiti alle banche. Lo Stato può stampare una sua moneta con circolazione interna, così come avviene in altre nazioni (Polonia, Danimarca, ecc. ecc.) e lo può fare subito.”

Il generale Pappalardo il 2 giugno a Roma

Il 2 giugno invece il generale Antonio Pappalardo e i gilet arancioni chiamano gli italiani a raccolta a Roma, sempre in piazza Montecitorio. La manifestazione, dice il generale, è organizzata da una federazione di movimenti spontanei di cittadini. I quali si riuniranno il precedente 30 maggio in tutte le piazza d’Italia. Il generale Pappalardo non  fa mistero di ritenere questo governo un governo di abusivi, non eletti da nessuno, e ritiene di interpretare i sentimenti degli italiani stufi. Nella manifestazione si intende approvare democraticamente l’impeachment per questo governo. Che sarà mandato sotto processo davanti alla corte costituzionale. Il generale sostiene che siamo sotto dittatura, e che ci vogliono ora dei politici incorruttibili per ricostruire l’Italia. Per fare questo, si costituirà un governo provvisorio.

Per approfondire

Comments are closed.

Commenti

  • Tancredi di Marzio scrive:

    Gilet Gialli: Imbecilli guidati da un buffone.