Furti nei negozi a Civitavecchia: i ladri fuggono, poi aggrediscono i poliziotti

Polizia

Raffica di furti nei negozi di abbigliamento di Civitavecchia. Prima i ladri che fanno irruzione, poi la fuga. Questo è quello che è successo nella tarda mattinata del 22 maggio scorso, quando gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Polizia di Civitavecchia sono riusciti a rintracciare i due malviventi e ad arrestarli: si tratta di 2 cittadini peruviani, che dovranno rispondere di rapina impropria aggravata, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il furto nei negozi a Civitavecchia

E’ stato un poliziotto, in quel momento libero dal servizio, a notare la scena. Intorno alle 13 del 22 maggio, l’agente ha visto il dipendente di un esercizio commerciale inseguire alcuni soggetti, che correndo erano appena usciti dal negozio. E che erano poi riusciti a fuggire, ad alta velocità, a bordo di un’auto.

Immediatamente, il poliziotto, appreso del furto, ha inseguito la vettura e ha avvisato i colleghi della Sala Operativa della Questura di Roma. Il folle inseguimento è terminato nei pressi di Prato del Mare: qui gli agenti, intervenuti con diverse pattuglie, hanno fermato i fuggitivi.

L’aggressione ai Poliziotti

I ladri, che cercavano di scappare, si sono scagliati contro gli agenti. Tre di loro sono riusciti a fuggire, mentre l’autista e uno dei passeggeri sono stati bloccati. Nell’auto, i poliziotti, hanno trovato numerosi capi di abbigliamento con ancora le etichette e le placche antitaccheggio, grazie alle quali si è potuto risalire ai negozi presi di mira.

L’arresto

E così, i poliziotti, ultimati tutti gli accertamenti, hanno arrestato i due uomini, di 44 e 23 anni. Dopo la convalida dell’arresto, il G.I.P. del Tribunale di Civitavecchia, ne ha disposto la Custodia Cautelare in Carcere. Ancora aperta, invece, la caccia ai complici, che sono riusciti a dileguarsi.

Parliamo di: Zone: ,