Incendi, oltre 50 roghi solo ieri. È un disastro

Oltre 50 incendi nella sola giornata di ieri, mercoledì 22 giugno. Questo è il risultato del bollettino diffuso dalla Protezione civile, che descrive bene quanto sta accadendo a Roma e provincia. Un vero disastro, con pesanti ricadute sull’ambiente, sulla qualità dell’aria e sula sicurezza pubblica. Si passa dai casi più eclatanti, come quello di Malagrotta. Con le fiamme che hanno attaccato uno degli impianti di trattamento della spazzatura, sprigionando fumo e diossina. E costringendo la Regione e il comune di Fiumicino a prendere provvedimenti eccezionali. Compresa la chiusura per due gironi dei nidi e dei campi scuola. Per arrivare a quelli più circoscritti. Ma sempre pericolosi. Nati per una sorta di ‘tempesta perfetta’. Un mix determinato dal caldo anomalo, dal vento di scirocco. Ma anche dall’incuria nella manutenzione del verde. Dalla mancata raccolta dei rifiuti. E talvolta anche dall’ inciviltà. Con gesti pericolosissimi. Come quello di gettare il classico mozzicone di sigaretta dal finestrino aperto dell’auto. Infine, gli inquirenti stanno valutando se per alcuni episodi, come ad esempio a Castel Porziano, possa anche ipotizzarsi il dolo. Intanto, la città continua a bruciare. E l’aria in molti quartieri a diverse ore della giornata, è irrespirabile.

Incendi, si ricomincia. Con il caldo Roma brucia

Gli incendi a Pisana e a Conca d’Oro

Tra gli incendi segnalati e spenti con fatica, grazie al pronto intervento dei  Vigili del Fuoco, ci sono quelli di via della Pisana e di Vinca d’Oro. Nel primo caso, le fiamme si sono sprigionate tra le sterpaglie, non lontano da Valle Galeria. E sono risalite fino in zona Bravetta Pisana. Con gli abitanti di via degli Adimari, costretti ad evacuare per precauzione dalle loro case. Situazione simile in prossimità del Parco delle Valli a Conca d’Oro. Dove ieri pomeriggio, le fiamme si sono sprigionate per cause ancora sconosciute. Tanto fumo e paura, con molti residenti che hanno chiamato i soccorsi. E che hanno realizzato video artigianali con i loro smartphone. Per documentare quanto stava accadendo.

Fiamme anche in Provincia

Non solo Roma però. A bruciare anche boschi e area verdi a Marino, Lanuvio e Artena. A Civitavecchia, in via Andrea Moneta, nel tardo pomeriggio di eri sono state evacuate delle abitazioni a causa del denso fumo causato da un incendio nel bosco che ha lambito anche la A12. Nel comune di Nettuno in via Rocca Giovine 11, tre squadre e un’autobotte con l’ausilio di un elicottero sono intervenute per domare un incendio di sterpaglie adiacenti le abitazioni. Un residente della zona ha innescato il rogo mentre bruciava alcuni rami secchi. Le fiamme hanno distrutto un caseggiato.

Per approfondire