La Raggi insiste, più monopattini per tutti. E ora arrivano anche ad Ostia (video)

I monopattini elettrici sbarcheranno in forze anche ad Ostia. Ad annunciarlo è la stessa sindaca Raggi sul suo profilo Facebook. E quella del push scooter, per dirla con il termine che usano gli Inglesi per questo mezzo di trasporto sembra davvero essere diventata una fissazione per la prima cittadina. Che non parla neppure più di funivie o di altre amenità che avevano caratterizzato la prima parte del suo mandato. Ora c’è il monopattino, e poco importa se siete anziani. O se magari avete messo su qualche chilo di troppo. O se semplicemente non siete dotati di quella agilità e dell’equilibrio per sfrecciare ad oltre 50 chilometri orari su questo simpatico aggeggio. Che viaggia senza regole e completamente ignorato dal codice della strada. E che ha già fatto i suoi morti e feriti nella Capitale. Mentre qualche folle si diverte ad andare in monopattino anche in tangenziale. Forse un richiamo alle regole prima di insistere ancora sarebbe utile, magari varando un apposito regolamento comunale. Come ha chiesto il capogruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio Andrea de Priamo. O sollecitando il governo amico a varare un’apposita riforma al codice della strada. Ma invece niente, la sindaca va avanti come un treno. E parafrasando la frase celebre di un film italiano di successo di qualche anno fa, si potrebbe proprio dire che la prossima campagna elettorale di Virginia ha già il suo slogan. Più monopattini per tutti.

Roma non è città per monopattini: prima coprite le buche

Raggi, 100 monopattini per il litorale. Ma siate prudenti e rispettate le regole 

Arrivano 100 monopattini elettrici anche sul litorale. Lo annuncia via web la stessa sindaca Raggi. Precisando che l’intenzione del Campidoglio è quella di partire con un’area specifica e circoscritta per raccogliere i dati e promuovere il servizio. Evidentemente anche la prima cittadina inizia ad essere preoccupata dal rischio incidenti e teme che qualcuno possa farsi male anche da queste parti. Specialmente ora, con il lungomare zeppo di bagnanti. Ve li immaginate i monopattini elettrici sfrecciare accanto a famiglie e bambini di ritorno dalla spiaggia? Magari con ombrellone e sdraiette al seguito? Forse allora erano più sicure le biciclette. Ma purtroppo non se ne vede più una in tutta Roma. Parliamo del bike sharing ovviamente. Che sembra estinto come le specie dei dinosauri di Jurassic Park. Fagocitato dal monopattino che ormai sembra essere diventato la nuova parola d’ordine per la mobilità alternativa in città. Così la Raggi completa il suo messaggio su Facebook con un appello. Ricordo ai cittadini di Ostia che vogliano provare questo nuovo mezzo di trasporto che è vietato utilizzarlo in due. E che vanno rispettate tutte le altre regole del codice della strada. Abbiamo un servizio in più per il litorale sostenibile ed ecologico. Che va utilizzato con responsabilità per la sicurezza di tutti. Basterà per ridurre il rischio di nuovi incidenti? Lo sapremo solo vivendo. Per ora però sarà meglio che le mamme tengano stretti per mano i loro bambini. Perché un monopattino silenzioso e velocissimo può arrivare da ogni parte. E non vorremmo che il ritorno dalla spiaggia si trasformasse in una tragedia.

I monopattini in sharing arrivano anche a Ostia.

I monopattini in sharing arrivano anche a Ostia. L’operatore Dott è pronto a far partire il test: dal prossimo fine settimana saranno su strada dai 60 ai 100 mezzi elettrici a servizio del litorale. I monopattini potranno essere noleggiati sul Lungomare e anche alla stazione Stella Polare della Roma-Lido. L’idea è quella di partire con un’area specifica e circoscritta per raccogliere i primi dati e promuovere il servizio. Gli utenti potranno prendere e rilasciare il veicolo solo in aree autorizzate dall’operatore lungo il percorso: da Lungomare Paolo Toscanelli, incrocio via Giuliano da Sangallo, fino a Lungomare Duilio all’incrocio con via delle Prore e, ovviamente, alla stazione ferroviaria. L’obiettivo è consentire il noleggio nelle zone più frequentate, garantendo maggior ordine e sicurezza. In base ai risultati ottenuti da queste prime prove l’operatore deciderà se confermare l’area d’interesse e il numero di veicoli. Ricordo ai cittadini di Ostia, che vogliano provare questo nuovo mezzo di trasporto, che è vietato utilizzarlo in due e che vanno rispettate tutte le altre regole del codice della strada. Abbiamo un servizio in più per il litorale, sostenibile ed ecologico, che va utilizzato con responsabilità per la sicurezza di tutti.

Pubblicato da Virginia Raggi su Lunedì 13 luglio 2020

 

Per approfondire