L’Italia si tinge di blu. E anche a Roma il Pd trema

Foto sondaggio BiDiMedia. L’Italia si tinge di blu. Secondo la tradizionale distinzione cromatica, che abbina questo colore alle formazioni sovraniste o conservatrici. E le macchie rosse sulla carta geografica del voto, secondo un sondaggio realizzato dall’istituto BiDiMedia, sono piccolissime. E limitate a qualche porzione di Toscana e Emilia Romagna. Insomma, se le cose andranno come sembra, la sinistra divisa rischia la debacle più clamorosa dal dopoguerra. Anche sui collegi uninominali. Che sempre a quanto risulta al celebre istituto demoscopico, per l’86% andrebbero alla coalizione di centrodestra. E l’effetto domino potrebbe sentirsi anche a Roma. Che ad appena un anno dalla elezione del sindaco Gualtieri, potrebbe voltare clamorosamente le spalle ai dem. Nella Capitale, numeri alla mano la parte del leone la farà Fratelli d’Italia. Ma ecco come si vanno a delineare i duelli sul territorio cittadino. E come sono messi i candidati, almeno ai blocchi di partenza. Perché poi come sempre, il giudizio vero lo daranno i cittadini.. Nel segreto della cabina elettorale.

A un mese dal voto il centrodestra in vantaggio di 16 punti sull’accozzaglia del centrosinistra

Tutti i duelli nei collegi della Camera a Roma

Cosa accadrebbe nella Capitale secondo il sondaggio BiDiMedia? Alla Camera solo il collegio di Roma 1 sarebbe di quasi sicuro appannaggio della sinistra. Qui, e senza troppe sorprese, il candidato Paolo Ciani (Demos) vincerebbe con largo vantaggio su Maria Spena di Forza Italia e sulla ministra Maria Elena Bonetti, candidata con il Terzo polo.

Ampio invece il margine di vittoria per il centrodestra nel collegio Roma 3, con Fabio Rampelli dato vincente sulla candidata di centrosinistra Rossella Muroni. E nel Roma 5 con il deputato azzurro uscente Alessandro Battilocchio avanti di un buon margine alla dem Patrizia Prestipino. Identica situazione a Roma 7, dove il sottosegretario al ministero dell’Economia Federico Freni, quota Lega, dovrebbe battere ampiamente Carlo Romano, candidato di Impegno Civico.

In bilico invece, secondo il sondaggio, e quindi ancora contendibili, i collegi di Roma 2, con Simonetta Matone, la consigliera comunale della Lega, in leggerissimo vantaggio su Enzo Foschi dei dem. E Roma 4, con Roberto Morassut per la sinistra che se la batte con Maria Teresa Bellucci di FdI. Mentre a Roma 6,  l’ex centrista Luciano Ciocchetti, meloniano, è appena sopra il candidato dem Claudio Mancini.

Le sfide agli uninominali del Senato

Spostandoci agli uninominali del Senato, è avanti il centrodestra nel Roma 3. Dove Andrea Catarci, attualmente nella giunta Gualtieri, resta dietro a Giulia Bongiorno, candidata della Lega. In bilico invece, con lievissimo vantaggio per il centrosinistra, il Roma 2, con Emma Bonino per ora avanti di un soffio a Lavinia Mennuni di FdI. Così come il Roma 4 con Ester Mieli che supera ma di misura Monica Cirinnà del PD. Infine una considerazione. I collegi in bilico in Italia, tra Camera e Senato sarebbero appena 18 (14 e 4). E di questi, ben 5 ‘ballano’ a Roma. Che ancora una volta, fornirà una fotografia importante sui futuri destini del Paese.

 

Per approfondire