Market da incubo. Odori nauseabondi e cibo scaduto

Odore nauseabondo, le condizioni igienico sanitarie pessime, carni appese al muro, accatastate a terra. Prodotti mal conservati e senza tracciabilità. Non si direbbe, ma tutto questo è stato riscontrato in un negozio di alimentari di Roma, nella zona di Montesacro/Prati Fiscali. Un autentico market dell’orrore.

“Quei minimarket sono un altro pericolo” (video)

Cosa è stato trovato nel market dell’orrore

Sono stati gli agenti di Polizia Locale del III Gruppo Nomentano a passare al setaccio gli esercizi commerciali del III Municipio e a scoprire il market da incubo. Che ora, inevitabilmente, è stato immediatamente chiuso. 

Nel negozio gli agenti, diretti dal Dott. Emauele Moretti, hanno, fin da subito, notato una scarsa pulizia dei locali e di alcune attrezzature. Lì dove l’odore era cattivo, persistente, in tutti gli ambienti. Avviata un’accurata ricognizione, gli operanti hanno trovato nel retro-negozio carni bovine e pollame. In cattivo stato di conservazione, in parte appesi al muro o accatastati a terra.

La chiusura e la maxi multa

L’alimentari da incubo, vista la gravita della situazione e i pericoli per la salute dei clienti, è stato chiuso. Gli agenti, infatti, hanno chiesto subito l’intervento del personale ASL che, a seguito di ispezione, ha disposto i sigilli per l’esercizio. E in più è stata decisa la distruzione di tutti gli alimenti, quelli privi dei requisiti igienici e in contrasto con le norme previste in materia di sicurezza alimentare. Il gestore, invece, è stato sanzionato: dovrà pagare circa 2400 euro.

Per approfondire