Mennuni: “Raggi incapace. La riforma per Roma Capitale è prioritaria”

“Tra le tante occasioni mancate da Virginia Raggi, possiamo ad oggi annoverare, nonostante il più amico dei governi, anche il mancato completamento della riforma di Roma Capitale”.  Lo dichiara Lavinia Mennuni consigliere FdI di Roma Capitale.

“Da Raggi solo chiacchiere e promesse al vento”

“È passato, infatti, un anno dalle promesse del governo giallorosso di attribuire a Roma quei poteri e quelle risorse necessari per riconoscere alla capitale d’Italia il ruolo  che le compete”. Un fallimento che è sotto gli occhi di tutti, osserva l’esponente di FdI. “Dopo l’avvio della riforma voluta nel 2010 dall’allora governo di centrodestra”, il nulla. Hanno fallito sia i governi a guida Pd sia l’attuale esecutivo Pd-M5s. Nessuno, infatti, “ha saputo o voluto riconoscere a Roma lo status che le spetta come Capitale”. E non hanno neppue saputo aiutare i romani ad essere meglio amministrati”.

Mennuni: “Roma deve camminare sulle sue gambe”

Secondo la Mennuni, “Roma non ha solo bisogno di un altro sindaco capace di far dimenticare la peggiore amministrazione di sempre, targata Virginia Raggi”.  Infatti, serve un ulteriore slancio, data anche la gravità della situazione. “Roma ha anche la necessità di completare il processo di riforma di Roma Capitale. Inoltre, che le vengano attribuite status, risorse aggiuntive e poteri esclusivi su materie strategiche. In particolare, su materie come rifiuti, urbanistica e trasporti. Completare la riforma di Roma Capitale è per Fdi una priorità assoluta e non smetteremo  di incalzare  un governo fin qui  davvero disattento a Roma e alle esigenze dei romani affinché  venga realizzata la svolta istituzionale che permetta a Roma di camminare sulle proprie gambe”. 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *