Ostia, i clandestini disonorano il Monumento ai Caduti di tutte le guerre

ostia monumento ai caduti (2)

La Ostia della Raggi si conferma uno dei quartieri più degradati della Capitale. Rapine, furti, attentati, micro e macro criminalità. Sarà un’impresa rimetterla in sesto dopo che la Raggi sarà stata cacciata dai romani. Lo denuncia la Lega. ”Degrado a Ostia e pericolo sicurezza sotto le finestre del presidente del X Municipio. Disonorato il Monumento ai caduti di tutte le guerre, usato come ripostiglio per stendere i panni da sbandati e senza fissa dimora. Costoro ormai vivono da mesi in quel parco. Il Comune reagisca davanti a questo scempio”. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

La Lega denuncia lo stato degradato di Ostia

Che prosegue: ”Questa mattina ho eseguito personalmente un sopralluogo tra la sede del Municipio di Ostia e la grande Chiesa Santa Maria Regina Pacis. Verso la scalinata che porta alla chiesa c’è il Monumento ai Caduti di Tutte le Guerre. Siamo ben oltre le scritte vandaliche, i rifiuti non raccolti e l’erba bruciata ingiallita che ritroviamo in tutti i giardini di Ostia. Il Monumento è diventato un deposito per senza tetto che hanno ammassato lì le proprie cose, cumuli di indumenti, coperte e sacchi di plastica. Presenterò un’interrogazione per questo oltraggio alla memoria oltre ad evidenti profili in termini di sicurezza. Chiederò l’interessamento delle nostre Forze dell’Ordine. Non è tollerabile una situazione di simile incuria dei luoghi dove forse per superficialità, per distrazione o per chissà quale altro grave motivo non si ha rispetto neanche dei nostri caduti”.

Clima di anarchia in tutta la cittadina balneare

Per dare un’idea del clima di anarchia che c’è ad Ostia, segnaliamo un altro episodio. Pattuglie della Polizia locale di Roma Capitale sono intervenute questa notte nella zona pontile, ad Ostia. Dove dal quarto piano di un palazzo, intorno a mezzanotte, sono state lanciate delle bottiglie di vetro che hanno rischiato di colpire alcuni passanti e clienti di un locale. A seguito dei primi accertamenti, avviati nell’immediatezza dagli agenti, sono stati individuati 8 ragazzi, quasi tutti minorenni, che si trovavano all’interno di un appartamento dove era in corso una festa. Al termine delle indagini, tuttora in corso per accertare il coinvolgimento di altre persone e per ricostruire le responsabilità di quanto accaduto, scatteranno le sanzioni che, nel caso dei minori, saranno a carico dei genitori.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *