Persone scomparse: dal 1974 il pauroso numero di 260mila. Scende in campo anche la Lazio

persone scomparse, conferenza stampa

Si è tenuta oggi presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma la conferenza stampa di presentazione dell’accordo stipulato tra la Lazio ed il Commissario Straordinario di Governo per le Persone Scomparse. Per arginare il fenomeno delle persone scomparse, le parti hanno raggiunto e presentato alla stampa un’intesa ricca di iniziative di prevenzione e sensibilizzazione rispetto al tema illustrato.

Nel corso dell’evento è stato presentato un video-spot sul fenomeno delle persone scomparse realizzato dai produttori Massimo Di Rocco della Bartlebyfilm, da Maurizio Tuccio della Amazing Film e dal regista Giorgio Bruno per il Commissario Straordinario di Governo per le Persone Scomparse.

Persone scomparse, la campagna del governo e la collaborazione della Lazio calcio


Sono intervenuti il Presidente della Lazio Claudio Lotito, il Commissario Straordinario del Governo per le Persone Scomparse, Prefetto Silvana Riccio, ed il centrocampista della Lazio Danilo Cataldi. “Sento molto la responsabilità e l’orgoglio di appartenere alla famiglia della Lazio -ha detto Lotito-. Dobbiamo utilizzare il calcio per promuovere iniziative sociali che possano avere delle ripercussioni positive sulla nostra collettività. Sono rimasto sorpreso dal numero di persone coinvolte da questo fenomeno. Sono scomparse 260.000 persone dal ’74 ad oggi. Si tratta spesso di ragazzi e di minori. Dobbiamo sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema: il calcio può fare molto grazie alla sua capacità di coinvolgimento. Tramite i mezzi comunicativi di questo sport vogliamo incentivare la ricerca delle persone, soprattutto di quelle più a rischio. Mi auguro che questa iniziativa sia una scintilla che accenda il fuoco in tutti noi ed in tutti coloro che hanno in mano degli strumenti, che possono essere utili per una nobile causa”.


“Voglio ringraziare il Presidente Lotito ed i collaboratori che hanno realizzato questa iniziativa -ha affermato il prefetto Riccio-. La reputo un’azione importante per il valore dell’accordo, spero possa essere da esempio per tutte le altre squadre. Immettere questi messaggi nel mondo dello sport è fondamentale. Attenzionare i tifosi alla scomparsa è un’opera sociale molto utile, e per questo motivo ci tengo particolarmente a ringraziare per la sensibilità il Presidente Lotito. La Lazio è la prima squadra che ha chiamato il Commissario Straordinario manifestando la disponibilità a quest’accordo: si tratta di un’intesa molto semplice”.

“Per ritrovare uno scomparso servono anche i cittadini, far passare le immagini a tante persone è importantissimo. La maggior parte delle persone scomparse sono minori, la denuncia deve essere fatta immediatamente. Se intervengono prima le forze dell’ordine, c’è più possibilità di ritrovare lo scomparso. È necessario essere tempestivi e fornire alle forze dell’ordine ogni informazione utile. Questo accordo è molto importante per ciò che può realizzare ora e nel futuro. Far avvicinare i cittadini appassionati allo sport a questo tema è importantissimo. 7.947 persone scomparse dal 1° gennaio scorso e la gran parte sono minori, il 70%”, ha concluso Riccio.

Per approfondire