Rampelli: è sospetta “la mossa” di Zingaretti

Rampelli zingaretti

Anche il vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli, denuncia l’atteggiamento della giunta Zingaretti sulla questione delle mascherine. Anzitutto per i ritardi nel muoversi in una vicenda oscura: “Zingaretti risolve il contratto con Ecotech, cosa che avrebbe dovuto fare ben prima”.

Rampelli sospetta le manovre di Zingaretti

Rampelli ci vede un motivo nel movimento della regione delle ultime ore: “Probabilmente la Giunta ha cercato di coprire questo pasticcio nella speranza che nessuno se ne accorgesse, ma gli è andata male”.

E di questo il vicepresidente della Camera da atto meritoriamente “al consigliere regionale di Fdi Chiara Colosimo”.  Che “ha fiutato odore di bruciato e iniziato una vera e propria inchiesta che non si chiude certo qui”.

Infatti Rampelli sente odore di bruciato alla regione Lazio “con questo tentativo inaspettato di abbandonare la strada della difesa d’ufficio di questa azienda e tornare a recitare il ruolo di parte lesa, come nelle prime ore successive alla rilevazione dello scandalo”.

Ecotech restituirà i soldi?

Ma i problemi per Zingaretti cominciano proprio adesso: “Ora vediamo se Ecotech restituirà i soldi, da dove salterà fuori la fantomatica terza fideiussione assicurativa e, soprattutto, siamo in attesa di capire chi darà le dimissioni. Perché è impensabile che tale vicenda incresciosa non abbia colpevoli”.

Ed è la domanda che ci facciamo tutti.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *