Rapine e spaccio a Roma: i criminali non vanno in vacanza a Ferragosto

roma senza controllo

Rapine e spaccio, i malviventi non vanno in vacanza neanche a Ferragosto. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti in due quartieri della Capitale per casi di rapine. In piazza del Colosseo, i militari hanno individuato e arrestato uno dei responsabili della rapina di una catenina d’oro ai danni di un 27enne romano. Si tratta di un cittadino egiziano di 23enne, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, che poco prima, insieme a due complici, aveva avvicinato la vittima in via dei Normanni e, dopo averlo minacciato di morte e picchiato, gli aveva sottratto la preziosa collana fuggendo.

Rapine al Colosseo e a Centocelle

Il giovane derubato ha immediatamente contattato il 112 e in poco tempo le gazzelle dei carabinieri sono intervenute, raccogliendo la descrizione dei balordi e rintracciandone uno a due passi dall’Anfiteatro Flavio. Per lui sono scattate le manette ai polsi con l’accusa di rapina aggravata in concorso. Dovrà rispondere di tentata rapina aggravata, invece, un altro cittadino egiziano, un 22enne senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine. Il giovane ha approfittato della momentanea sosta di un automobilista, lasciando l’auto aperta, in via degli Eucalipti, zona Centocelle.

Automobilista minacciato col coltello

Il ladruncolo ha approfittato della situazione, iniziando a rovistare nel cruscotto senza trovare nulla di allettante, ma è stato scoperto dal proprietario dell’auto. E’ nata tra i due una colluttazione, all’esito della quale il topo d’auto ha improvvisamente estratto dalla tasca un coltello con cui ha minacciato l’automobilista prima di fuggire. Anche in questo caso, la tempestiva segnalazione al 112 ha consentito ai carabinieri di intervenire bloccando il cittadino egiziano a poca distanza. Durante la perquisizione, i militari hanno trovato in possesso del fermato ben 4 coltelli, che sono stati sequestrati.

Scoperto spacciatore a Frascati

Invece i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato un 37enne, pregiudicato e imprenditore di professione, residente a Marino, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari sono arrivati a lui grazie alle attività di osservazione e pedinamento di noti assuntori di sostanze stupefacenti, per scoprire i loro canali di rifornimento. E’ così che i Carabinieri hanno focalizzato la loro attenzione sul 37enne. Arrivati alla sua abitazione di Marino, i militari hanno fatto scattare una perquisizione. In casa l’uomo aveva 630 grammi di marijuana e 230 grammi di hashish.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *