Referendum Giustizia, Salvini vede il traguardo vicino: “Già superate le 300mila firme”

referendum giustizia, salvini

La raccolta firme per i referendum sulla giustizia procede a gonfie vele. Ne dà conferma anche Matteo Salvini.  “Terzo week end di firme, con 1.600 gazebo sotto sole e acqua, a cui si aggiungono le prime migliaia di adesioni in arrivo dai Comuni italiani (dove è sempre possibile firmare): superata quota 300.000 firme! Senza contare quelle raccolte dal Partito Radicale, da Forza Italia, Udc, partiti, movimenti e associazioni che si stanno mobilitando in tutta Italia. Possibile quindi superare quota 500.000 già ad inizio agosto”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

Referendum Giustizia: firma anche l’ex Guardasigilli, Martelli

Ieri anche l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli, a margine del Congresso di +Europa, in corso a Roma, ha firmato i referendum  sulla giustizia (e quello radicale sull’eutanasia). “La riforma Cartabia – ha commentato Martelli – mi sembra una buona riforma che ci fa fare passi avanti. Naturalmente tutto può essere migliorato. Ma i miglioramenti non sono quelli richiesti da Conte: quelli sarebbero delle retrocessioni nella qualità e nel significato di una riforma della giustizia. Non considero i referendum radicali alternativi alla riforma: serviranno se e dove la riforma non arriverà, nei punti che la riforma non tocca, o nei punti che la riforma non riuscirà ad affrontare con la sufficiente carica riformatrice”, ha aggiunto Martelli.

Per approfondire