Riecco la domenica ecologica. Ma se siamo tutti a casa a che serve?

Arriva oggi puntuale la seconda domenica ecologica delle quattro previste dalla giunta Raggi. La prima come ci ricordiamo è andata in scena lo scorso 15 novembre. Mentre le prossime sono programmate per il 14 febbraio  e il 14 marzo 2021. Si tratta di provvedimenti mirati ad impedire l’ingresso in fascia verde dei veicoli a motore più inquinanti, salvando quelli elettrici e gli ibridi. E garantendo l’accesso in caso di emergenza, motivi di salute e di lavoro. Con ben 35 casi contemplati nell’ultima ordinanza sindacale. Che vanno dai veicoli sanitari a quelli adibiti alla raccolta dei rifiuti. Ma ovviamente potranno accedere anche mezzi d’emergenza, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e le macchine della Polizia locale di Roma Capitale. Oltre a taxi, Ncc e ditte autorizzate per compiere lavori d’urgenza su strade, sottoservizi e fabbricati. Prevista anche la pedonalizzazione completa di via dei Fori Imperiali, con diverse linee Atac deviate. Tutte consultabili sul sito internet dell’azienda dei trasporti capitolina.  Infine gli orari del blocco del traffico, con le consuete fasce di garanzia. Stop dalle 07.30 di stamane alle 12,30, e poi dalle 16.30 alle 20.30.

Domenica ecologica, tutti contro la Raggi. In piena pandemia che senso ha?

Ecco chi può circolare oggi domenica ecologica in fascia verde. Ancora ferme le diesel euro 6

Nel dettaglio, ecco chi può muoversi oggi in fascia verde, in occasione della domenica ecologica. Tra le deroghe al divieto di circolazione previste, vi sono quelle per i veicoli a trazione elettrica e ibridi, per i veicoli alimentati a metano e Gpl, per gli autoveicoli Euro 6 a benzina, per i ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro 2 e successivi, per i motocicli a 4 tempi Euro 3 e successivi. Oltre alle categorie dispensate dal divieto. Con ben 35 casi consultabili sul sito di Roma Capitale. Polemiche per l’estensione del divieto a circolare anche per i recentissimi diesel euro 6.2, quelli per intenderci che hanno il serbatoio separato per aggiungere l’additivo anti particolato. E che in teoria dovrebbero inquinare pochissimo. A meno che non ci abbiamo raccontato qualche sciocchezza al momento del recente (ed oneroso) acquisto delle nuove autovetture.

Ma non dovremmo essere tutti a casa per il covid?

Infine, viene da chiedersi se questi provvedimenti abbiano ancora un senso in piena pandemia da coronavirus. Con ristoranti e bar aperti solo per l’asporto. Negozi semi deserti, e gente invitata a rimanere il più possibile a casa. E potremmo aggiungere che nel fine settimana anche i centri commerciali rimangono chiusi. Ma allora, è davvero possibile che polveri sottili e Pm 10 siano fuori controllo? E in questo caso, perché la Raggi ha deciso di aprire la ZTL sotto le feste e fino allo scorso weekend? Ecco, magari viste le circostanze si poteva risparmiare questa ulteriore restrizione ai cittadini romani. Ma invece si è andati avanti come se nulla fosse.

https://www.romatoday.it/motori/news/blocco-traffico-roma-oggi-domenica-24-gennaio-2021.html

Per approfondire