Roma inizia a fermarsi: già annullati concorsi e prove, tra pochi giorni sarà il caos

roma deserta

Roma inizia a fermarsi. Annullati concorsi, convegni, incontri, prove, test. E sarà sempre peggio. L’Università Campus Bio-Medico di Roma, infatti, in virtù del principio di massima precauzione sul fenomeno coronavirus, in coerenza con la propria missione di attenzione alla persona umana e nel rispetto degli appelli di invito alla prudenza promossi dalle Istituzioni, ha disposto il rinvio della prova di ammissione al Corso di laurea in Medicina e Chirurgia previsto presso la Fiera di Roma per martedì 25 febbraio.

Roma, sospesa la prova di ammissione a Medicina

Sono iscritti al test oltre 2.800 candidati provenienti da tutta Italia di cui una parte proveniente dalle regioni del Nord oggetto di restrizioni da parte delle Istituzioni preposte. La decisione assunta dall’Università – informa una nota – è frutto della volontà di tutelare il bene della salute delle persone, anche in considerazione della provenienza dei candidati da tutta Italia, e nell’ottica di non sfavorire gli aspiranti medici provenienti da zone ove sono in atto misure restrittive degli spostamenti.

L’Università Campus Bio-Medico di Roma da sempre persegue come mission la centralità della persona e il bene comune ed è proprio nel rispetto di questi principi che, nonostante non vi siano nel Lazio misure di restrizione a eventi pubblici o aggregativi e nonostante i notevoli disagi organizzativi ed economici per l’Ateneo, ha disposto il rinvio del test a data da destinarsi.

Sospeso a Roma il concorso del ministero dell’Agricoltura

Sono state sospese anche le prove preselettive del concorso pubblico per esami del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Riguardavano la copertura di 35 posti nel profilo professionale di funzionario – agrario area III – fascia retributiva F1 e per il reclutamento di 4 Dirigenti. Erano previste per i giorni 24-25 e 26 febbraio presso la Scuola di formazione del Corpo di Polizia e dell’Amministrazione Penitenziaria di Roma. Lo rende noto lo stesso Mipaaf precisando che la decisione è stata adottata da Roma Capitale a causa della situazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 emersa nelle ultime ore.

152 contagiati e 3 vittime in Italia

“Sono 152 i contagiati, di cui tre vittime”. Lo ha detto il commissario straordinario all’emergenza Coronavirus, Angelo Borrelli, alla Protezione civile, dove si svolge una nuova riunione di coordinamento per fronteggiare l’epidemia. Nell’aggiornamento del bilancio, Borrelli ha specificato che tra i tre deceduti c’è la vittima di Cremona. “Sono 110 i casi in Lombardia, in Veneto 21, in Piemonte 6 in Emilia Romagna 9, due nel Lazio”, ha spiegato. “Sono poi 55 i ricoverati con sintomi, in terapia intensiva 25, in isolamento domiciliare 29, in verifica 27”, ha aggiunto.

Italia terzo Paese al mondo per numero di contagi

Con 152 persone contagiate dal coronavirus, l’Italia è il terzo Paese nel mondo per contagi, meno di 79mila, dopo Cina e Sudcorea. E’ quanto si evince dalla mappa della diffusione in tempo reale del coronavirus aggiornata dalla Johns Hopkins University.

(Foto: Ilturista.info)

Per approfondire