Roma, spunta l’idea di Bertolaso candidato sindaco con Chiara Colosimo

bertolaso colosimo

Guido Bertolaso candidato sindaco di Roma, magari in ticket con Chiara Colosimo. L’idea che circola in queste ore viene rilanciata da Francesco Giro. “Sarebbe un sacco bello”, commenta l’esponente di Forza Italia.

Salvini chiede di decidere presto sui nomi

Mentre anche Matteo Salvini va in pressing sui candidati, sia per Roma che per le altre città.  Il candidato sindaco per il centrodestra a Milano “può essere Albertini, che io stimo assolutamente, possono essere altre persone in gamba che si sono messe a disposizione, basta che si faccia in fretta. Questo vale per Milano e vale per Roma. Basta che qualcuno non dica sempre e solo no perché con i no non si va da nessuna parte. Non si va da nessuna parte né a Milano né a Roma né a Torino né a Napoli”. Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, dopo aver donato il sangue all’Avis di Lambrate a Milano. Su Maurizio Lupi, ha aggiunto: “Non faccio questioni di nomi e cognomi, ho parlato con Albertini e abbiamo ipotizzato una citta’ del futuro, ci sono tante anche tante donne che si sono messe a disposizione e tanti uomini, scegliamo il migliore. Ovviamente Albertini avrebbe il vantaggio di averlo gia’ fatto. Questo e’ un pensiero mio e un desiderio mio, spero che sia condiviso dagli altri. Ad esempio – ha aggiunto Salvini – io penso che Bertolaso abbia lavorato benissimo in Regione Lombardia sui vaccini e potrebbe essere un ottimo candidato sindaco per Roma”.

Bertolaso reduce dal successo della campagna in Lombardia

“La Lombardia è da Champions League, vediamo se riusciamo a farle vincere lo scudetto”. E’ la metafora calcistica che Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale lombarda e consulente del governatore Attilio Fontana, usa – in un’intervista esclusiva a Lombardia Notizie Online – per inquadrare l’andamento delle vaccinazioni nel territorio lombardo. Bertolaso ha pure sottolineato che “queste sono le dosi che l’Europa, attraverso il coordinamento del generale Figliuolo, assegna alla Lombardia, “se poi dovessero arrivare dall’Europa numeri piu’ importanti saremo pronti ad aumentare perche’ la nostra capacita’ di fuoco puo’ superare le 140.000 somministrazioni al giorno”.

Per approfondire