San Lorenzo, non solo mala movida. Apre Soho House, hotel chic con piscina e roof garden

Roma festeggia settembre  con un’apertura molto fashion: la Soho House infatti aprirà a San Lorenzo. La celebre catena di hotel di lusso nata a Londra negli anni ‘90 ha deciso così che la sua prima tappa italiana sarà la capitale d’Italia invece che quella della moda. Roma batte Milano uno a zero. L’hotel occuperà presto 10 piani di un palazzo nel quartiere di San Lorenzo, tra via Cesare de Lollis, Via dei Dalmati e via dei Vestini. Ma non è solo un hotel. La catena Soho è un gruppo di club privati ed esclusivi dove, oltre alle stanze per gli ospiti, sono presenti ristoranti di classe, spa, palestre e lounge. Secondo quanto si può leggere sul sito www.gugsto.it, che ha in appalto i lavori e da cui sono uscite le prime indiscrezioni.

A San Lorenzo come a New York. Riuscirà la scommessa con un hotel di lusso nel quartiere?

Anche se i dettagli del progetto rimangono top secret alcune cose sono trapelate. Come l’utilizzo della terrazza panoramica con vista sui tetti di Roma per le colazioni e i pranzi. E una parte di terrazza scoperta ospiterà una piscina come nella Dumbo House di New York. Le camere dovrebbero essere 49 e 20 gli appartamenti di lusso. Così dopo il Bulgari Hotel di piazza Augusto Imperatore, la Soho House diventerebbe l’investimento immobiliare nell’ambito alberghiero più importante di Roma. “In un primo momento Soho House & Co. aveva scelto Milano per il suo primo club italiano. Il quinto in Europa continentale dopo Spagna (Barcellona), Germania (Berlino) e Olanda (Amsterdam). Ma poi tra i gruppi immobiliari Statuto e Barletta ha avuto la meglio il secondo”, si legge sul sito. La Soho House della Capitale diventerà una tra le sei nuove aperture previste per il 2021. Il fondatore Nick Jones in un’intervista aveva sognato di poter aprire a metà del 2020, ma poi c’è stato il Covid e tutto il progetto si è fermato, come molti altri, aspettando settembre 2021.

La rinascita del quartiere modello Brera a Milano. Ma l’amministrazione dovrà dare risposte

Perché proprio nel quartiere di San Lorenzo? Lo spiega sempre il fondatore del concetto di Soho House nella ricerca di poli industriali in crescita, novità artistiche, luoghi di vita culturale in espansione. Così si espande la rete di alloggi mondiale più chic e artistica, la Global Members Club, nella zona a nord di Termini dove è sicura di trovare il terreno fertile per mettere le radici, tra vita notturna in divenire e le vibrazioni artistiche di San Lorenzo. In un futuro non molto lontano si aspetta una prossima apertura anche a Milano in zona Brera, un altro polo culturale e artistico italiano di rilievo. Ma Roma vince l’imprimatur. Anche se adesso e nei prossimi mesi, l’amministrazione e il futuro sindaco della Capitale si dovranno impegnare di più. E contribuire alla sicurezza e al miglioramento di tutto il quartiere.
Per approfondire