Strisce blu, Alda D’Eusanio su facebook sbrana la Raggi (video)

Sul pasticciaccio delle strisce blu non sembrano proprio placarsi le polemiche, e anche la nota giornalista e conduttrice televisiva Alda D’Eusanio se l’è presa con la sindaca di Roma Virginia Raggi. Sicuramente la decisione presa dal Campidoglio di rimettere a pagamento la sosta tariffata da lunedì 4 maggio è di quelle che fanno rumore. Soprattutto perché si trattava del primo giorno di ritorno al lavoro per centinaia di migliaia di Romani, dopo due mesi senza stipendio o quasi. Con il trasporto pubblico che per i problemi legati al distanziamento sociale può garantire al massimo un trenta per cento dell’efficacia precedente. Che a Roma non era certamente ai livelli di Londra o Parigi. Ovvio quindi che moltissimi cittadini abbiano preso la macchina per recarsi al l’acoro. Le loro utilitarie, come giustamente fa notare la D’Eusanio in un video postato sulla sua pagina Facebook. Certo non SUV o fuoriserie, perché chi ce le ha non esce alle sette del mattino. Ma gli automobilistifoto hanno trovato subito l’amara sorpresa. Dopo due mesi le strisce blu sono ritornate improvvisamente a pagamento. Qualcuno avrà suggerito alla sindaca Raggi la brillante mossa, interveniamo oggi che facciamo cassa per il comune. Ma nel primo giorno dopo il lockdown questo balzello poteva e  doveva essere evitato.

La Raggi unisce tutti. Contro le strisce blu a pagamento è rivolta

Strisce blu, Alda D’Eusanio in video contro la Raggi. Sindaco vergognati!

Durissimo attacco della giornalista e conduttrice televisiva Alda D’Eusanio contro la Raggi. L’ex inviata speciale e conduttrice del TG2 non ha fatto sconti alla prima cittadina in un video messaggio registrato e diffuso sui social. Motivo del contendere la decisione della sindaca di Roma di rimettere a pagamento le strisce blu. Che per un mese e mezzo abbondante sono state gratuite. Decisione presa dallo stesso Campidoglio insieme all’apertura di tutti i varchi delle zone a traffico limitato. Chiaro che prima o poi la sosta tariffata dovesse tornare in vigore. Per esigenze legate alla circolazione, ma anche per sostenere le casse comunali. Con la Corte dei Conti sempre attenta a sanzionare eventuali ipotesi di danno erariale. Ma è la tempistica che ha fatto infuriare la D’Eusanio. Perchè si sarebbe potuto aspettare la fine del mese, come per esempio stanno facendo le città di Milano e di Torino. Che senso ha distribuire con fatica i buoni spesa per la crisi che c’è in città e poi costringere di nuovo tutti a pagare la sosta? A meno che dietro alla decisione non ci sia la solita visione ideologica. Ereditata da quella estrema sinistra a cui la Raggi spesso strizza l’occhio. Chi ha l’auto e’ ricco e può pagare. Saremmo davvero all’ultima follia. E la D’Eusanio bacchetta la Raggi. Non sarò una signora ma te lo dico chiaramente. Sindaco, vergognati!

Alla gente manca il pane. Assurdo far ripagare subito la sosta

Le strisce blu erano state accantonate perché la gente non poteva muoversi. E quindi nessuno pagava. Persone e cittadini che tranne pochi casi non hanno mai visto i 600 euro e gli altri aiuti promessi dal governo. E che dopo due mesi senza soldi hanno difficoltà anche a comperare il pane. E tu sindaco di Roma che fai? Rimetti le strisce blu a pagamento proprio oggi! (lunedì 4 maggio ndr) Alda D’Eusanio si rivolge così alla sindaca di Roma Virginia Raggi. Dandole del tu, direttamente dalla sua pagina Facebook. Non so se si sia trattato di una decisione tua o se qualcuno te l’abbia suggerita, termina la D’Eusanio. Ma c’è una parola sola per definire quello che hai fatto: vergogna!

Messaggio al sindaco di Roma Capitale

Pubblicato da Alda D'Eusanio su Lunedì 4 maggio 2020

 

Per approfondire