Tor Bella Monaca, discarica abusiva nel terreno comunale: denunciato un uomo

Malagrotta

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca, unitamente a personale della Polizia Locale della Città metropolitana di Roma Capitale, al termine di un servizio mirato alla verifica del rispetto della normativa ambientale, hanno denunciato a piede libero un 79enne romano ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti, invasione di terreni ed edifici nonché deturpamento e imbrattamento di cose altrui.
E’ stato accertato che l’uomo ha occupato abusivamente un’area di 300 mq di proprietà del comune di Roma, attigua alla sua abitazione, adibendola a deposito di una ingente quantità di rifiuti speciali, tra cui carcasse di veicoli, bombole del gas esauste e pneumatici. Tutta l’area e quanto trovato all’interno è stato sequestrato.
I Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno poi eseguito una verifica nell’abitazione dell’uomo indagato, in quanto risultava detentore di armi e lo hanno denunciato per omessa custodia di armi dal momento che è stato appurato che le deteneva posate, con il relativo munizionamento, sopra l’armadio della camera da letto invece di custodirle come previsto. Armi e munizioni sono state ritirate cautelativamente.

Da Tor Bella Monaca a Porta Portese: carabinieri di nuovo in azione

In una distinta operazione,  i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno arrestato quattro persone, poiché ritenute, presuntivamente e a vario titolo, responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
In manette è finito un 62enne romano sorpreso dai Carabinieri della Stazione Roma Porta Portese mentre cedeva 2 pasticche di Rivotril ad un giovane sulla circonvallazione Gianicolense. Stoppato lo scambio illecito, i Carabinieri hanno sequestrato 19 pasticche della stessa sostanza e denaro contante.
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato due cittadini delle Filippine, di 42 e 52 anni. Il primo fermato per un controllo dopo essere stato notato mentre si aggirava con fare sospetto in via Eugenio Barsanti. Nelle tasche del suo giubbotto sono stati trovati 5 g. di shaboo e 60 euro. A casa dell’arrestato è stato rinvenuto materiale per il confezionamento dello stupefacente in dosi.
Il secondo, invece, già sottoposto agli arresti domiciliari per precedenti reati, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare dopo che i Carabinieri hanno notato uscire dal suo appartamento un suo connazionale con dosi di shaboo.
I militari hanno rinvenuto 8 g. della stessa droga e 400 euro in un sacchetto occultato dietro la televisione.
I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste, infine, hanno arrestato un 38enne originario di Cesena sottoposto a controllo in via Manfredonia e trovato in possesso di 430 euro in contanti e di una chiave di un’autovettura individuata poco distante e sottoposta a perquisizione. I Carabinieri hanno trovato, occultate nel vano portaoggetti, 5 dosi di cocaina.
(Foto copertina dall’archivio 7Colli)

 

Per approfondire