Troupe Rai aggredita: la polizia arresta Franchino degli Irriducibili

Franchino, ultras

C’è Franco Costantino, detto Franchino, uno dei capi storici degli Irriducibili, ora confluiti negli Ultras Lazio, fra gli arrestati per l’aggressione di una troupe televisiva della trasmissione Rai Storie Italiane, avvenuta a piazza di Ponte Milvio a Roma lo scorso 20 dicembre. A eseguire la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dei due esponenti della tifoseria ultras della Lazio, Franco Costantino e Andrea Ruggero Isca, sono stati i carabinieri della compagnia Trionfale e gli agenti della Polizia.

L’assalto a Ponte Milvio il 20 dicembre

La misura è stata emessa dopo le indagini coordinate dalla Procura di Roma. Aveva fatto scalpore, infatti, l’aggressione agli operatori Rai che erano a piazza di Ponte Milvio per effettuare alcune interviste dedicate agli assembramenti. Per la violenza delle percosse ricevute, il cameraman della troupe aveva ricevuto 15 giorni di prognosi.

Con Franchino arrestato un altro ultras della Lazio

Le successive indagini hanno consentito di identificare due dei partecipanti alle violenze. Appunto Franchino, noto tifoso laziale e un altro ultras biancoceleste. Sulla base delle risultanze investigative acquisite, che hanno documentato compiutamente le loro responsabilità su quanto accaduto, il Gip ha disposto nei loro confronti la custodia cautelare agli arresti domiciliari.

La nota di Stampa romana

“Stavano documentando possibili assembramenti nella zona di Ponte Milvio. Per impedire con la violenza di fare il loro lavoro, una giornalista e un filmaker di Storie italiane, Raiuno, sono stati aggrediti. L’operatore ha riportato contusioni. Ogni volta che le tensioni legate al lockdown salgono, i cronisti pagano il prezzo. Cercano solo di capire come il Paese reagisce alle misure messe in campo dallo Stato. Chiediamo alle forze dell’ordine di tutelare e permettere il libero svolgimento del nostro lavoro. Stampa Romana è solidale con i colleghi aggrediti”. Così l’Associazione Stampa Romana aveva commentato la notizia dell’aggression.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *