Un medico: “Zingaretti, ma che ti ridi? Noi qui siamo senza mascherine” (video)

pandemia medico covid

C’è più di un medico che ha scritto  o si è espresso sulla tragica situazione con il governo, nazionale e regionale. Pubblichiamo l’ultima di queste lettere. Chi la scrive è un medico, che si firma con tanto di nome e cognome. “Caro Zingaretti, mi permetto di scriverti due righe. Tu che porti la mascherina per solidarietà e ridi (video), forse non sai che c’è chi non la porta, mentre dovrebbe, e non ha di che ridere. Opero nella sanità romana da decenni e da quando c’è il problema del coronavirus il mio principale problema, e quello dei miei colleghi, è stato ed è reperire una mascherina. All’inizio siamo stati riforniti settimanalmente calcolando i giorni lavorativi di ognuno di noi (in pratica sei mascherine per sei giorni lavorativi), ora neanche quello.

Il medico: da domani non ho più mascherine

Ho una mascherina per martedì e poi il nulla. Sai, la scorsa settimana mi si è rotto uno dei due lacci e ho riparato il danno con la cucitrice; non potevo permettermi di prendere un’altra mascherina, altrimenti sarei rimasto scoperto un giorno. Pensa come stiamo messi. Roba da farci su una grassa risata, un pó come la tua, ma con uno retrogusto piuttosto amaro. Devo dire, che se la vicenda non fosse tragica, eh sì che mi sganascerei dalle risate io. Già perché pare, dico pare eh…, che tu ti sia fatto prendere per i fondelli da un tal venditore di lampadine cui hai commissionato una fornitura di mascherine mai ricevute per la modica spesa di 35 milioni di euro.

Zingaretti rispetti chi si trova in questa situazione

Per fortuna, se i soldi non saranno restituiti, perderemo solo l’anticipo, ovvero 11 milioni di euro. C’è da sbellicarsi. Ma la cosa purtroppo è tragica, perché ora vedo sempre più lontana la possibilità di avere una mascherina per mercoledì e i giorni a venire e più vicina quella di passare la cosiddetta “nuova primavera” in quarantena o magari allo Spallanzani. Anche qui, grasse risate… E allora che si fa? Bé, io non posso fare molto, ma mi sento di consigliarti di tenerti per te il riso e di rispettare di più chi si trova a fronteggiare un’emergenza del genere supportato in questo modo da una politica di cui tu sei uno dei rappresentanti”.
Cordialmente,
Dr. Luca Laurenti

(Foto da Industryglobalnews24.com)

Per approfondire