Un quintale di droga nascosta nel doppio fondo: preso moldavo a Vicovaro

moldavo carabinieri

Un normale controllo della circolazione stradale da parte dei carabinieri della Stazione di Vicovaro ha messo nei guai un 32enne moldavo alla guida di un`auto. Il suo atteggiamento particolarmente nervoso, in un primo momento attribuito alla palese violazione della normativa anti-Covid, ha insospettito i carabinieri che hanno deciso di approfondire il controllo. L`auto condotta dal cittadino straniero è risultata come “appesantita” e più bassa nell`assetto ed effettivamente, l`intuizione investigativa non è risultata sbagliata.

 Nell’auto del moldavo la clamorosa sorpresa

Allinterno di un doppio fondo ricavato nel sotto scocca erano celati ben 100 kg di hashish che, se immessi sul mercato, avrebbero fruttato circa 600 mila euro. Dopo il rinvenimento, i carabinieri hanno ammanettato il 32enne che è stato condotto in carcere e posto a disposizione della magistratura. L`ingente quantitativo di droga, invece, è stato sequestrato per la successiva distruzione, sottraendolo così al mercato illegale.

E i poliziotti arrestano un albanese con 24 kg di hashish

Poche ore prima, anche gli investigatori del II Distretto San Lorenzo, diretto da Giuseppe Rubino, hanno effettuato un importante blitz anti droga. Hanno notato il classico “viavai” strada/cliente/appartamento in una delle vie limitrofe al capolinea della metro A; dopo un breve appostamento i poliziotti sono entrati in azione bloccando e perquisendo l’abitazione in uso a G.I. , 46enne originario dell’Albania. Divisi in 2 vani, uno posto nella dispensa e l’altro vicino alla porta di accesso, sono stati trovati 28 kg di marijuana e 2280 euro in contanti.

Per approfondire